CUB CAMPANIA

CUB Campania: “Bisogna intervenire al più presto, i cittadini non possono più aspettare”.

Le famiglie dei lavoratori rimasti a casa, per l’emergenza pandemica in atto, sono allo stremo.

Giorni di scarica barile Governo-Regioni-Banche, ma la lentezza della macchina burocratica, di cui il nostro paese ne è affetto, soprattutto, per quanto riguarda i servizi che spettano ai cittadini, è arrivata al limite della sopportazione.

Stiamo parlando di una serie di ammortizzatori sociali, quali: cassa integrazione, cassa in deroga e anticipi erogati dal sistema bancario, che non riusciranno, comunque, mai a coprire le spese delle famiglie, soprattutto quelle monoreddito.

E’ necessario, quindi, intervenire con concretezza e senza più slogan, per dare sostegno a le famiglie rimaste senza più un’entrata economica, con bollette, mutui o affitti da pagare si è entrati in un vortice impetuoso che sta mettendo a dura prova anche la vita sociale all’ interno della famiglia stessa.

Tensioni, ansie e litigi, vengono accumulati dal forte periodo di stress già indotto dalle misure di contenimento, dal cambiamento radicale delle proprie abitudini o dalla convivenza quotidiana all’ interno di un appartamento, ma un fattore principale deriva proprio dalla paura e di conseguenza i malumori, di non poter assicurare la vita sociale al proprio nucleo familiare.

Il prezzo di questa pandemia, purtroppo, ricade sulle fasce deboli, sui quei lavoratori e quelle lavoratrici che percepiscono redditi bassi che, con i loro stipendi, vivono per sopravvivere alle spese quotidiane della famiglia e si ritrovano senza nessun risparmio per poter fronteggiare crisi del genere.

E’ il momento di dimostrare con i fatti le misure economiche messe in campo per il sostentamento sociale, basta con i ritardi, basta con le chiacchiere, perché quando c’è da prendere enti e/o agenzie sono sempre pronte e rapide dal prelevare dalla tasca del cittadino, dai lavoratori, ma nel momento del dare, tutto diventa difficile e ingestibile.

Non c’è più tempo.

10 maggio 2020

CUB Campania