Tag Archives: SORRENTO

SORRENTO: LAVORATORI STAGIONALI DIMENTICATI DA TUTTI

20

Mentre da noi si dorme , non si protesta , l’Italia va avanti .
Mentre il numero uno degli albergatori di Sorrento riceve la nomina di vice presidente nazionale dell’associazione imprenditori , i nostri auguri di buona lavoro e che si ricordi anche degli stagionali del turismo e non faccia come Ponzio Pilato o peggio .Perchè i lavoratori del turismo della Penisola Sorrentina vivono in un incubo quotidiano per il solo pensare al disastro sociale che incombe da ottobre per la NASPI .
Un quadro certo non edificante con scenari incerti sia dal punto di vista reddituale ( la Naspi riduce il reddito dell’indennità di disoccupazione del 50% ma anche socio economico.
Il turismo di fatto è il volano dell’economia della Penisola e della Campania ma una vera e propria palla al piede dello stagionale. Niente lotte ,niente mobilitazione , niente petizioni . Niente di niente. Solo l’amarezza di non poter concorrere al cambiamento dell’Italia . In tutta questa situazione grigio scura si intravede la luce della speranza.
La luce della speranza ” siamo solo noi ” come direbbe il grande Vasco Rossi .
Noi possiamo fare tanti passi , piccoli ma decisivi.
1) evitare di continuare a pagare l’Ente bilaterale dalla nostra busta paga chiedendo il rimborso per gli ultimi 10 anni. Tale richiesta perché da oltre 10 anni al lavoratore stagionale del turismo questo Ente ha fregato solo soldi dalla tasca senza aver mai dato niente di niente .
2)scrivere alla associazione nazionale degli imprenditori e non solo , spiegando d che l’unica cosa di cui sono stati capace è prelevare soldi per l’ente bilaterale che è servito a fare i verbali sindacali a fine rapporto di lavoro.
3)organizzare promuovere e firmare la petizione per una modificare radicale della Naspi.
4)aprire la vertenza con i Comuni per l’uso delle risorse della tassa di soggiorno che è e resta un vero e proprio scandalo .
5)la destagionalizzazione come centro dell’azione di governo degli Enti Locali , le categorie economiche produttive e la Regione Campania e poiché non vogliamo frottole, serve da subito potenziare gli aereo porto di Napoli e Salerno e la relativa rete di comunicazione con una politica dei prezzi bassi durante la bassa stagione.
Ecco alcuni spunti di una riflessione ad alta voce per far decollare quanto prima la piattaforma comprensoriale e regionale.
il segretario provinciale di flaica cub Rosario Fiorentino

SORRENTO: Il 1 maggio come FLAICA CUB ritorniamo in Piazza

sorrento 1

Il 1 maggio come FLAICA CUB ritorniamo in Piazza a Sorrento. Per organizzare la controffensiva alla legge istitutiva della Naspi . Dopo un anno dall’entrata in vigore della legge che di fatto ha tagliato del 50% il periodo di indennità di disoccupazione. Il succo del disastro sociale messo in atto dal Governo .Tutto il resto sono solo parole di facciata che tentano volutamente di coprire una grave e plateale fregatura a danno del lavoratore stagionale che con il suo silenzio rende difficile e complicato la riscossa di contrasto ad una legge che preleva dalle tasche dei dipendenti a tempo determinato del comparto turistico e non , migliaia di euro all’anno . Il tutto è avvenuto con la complicità dei sindacati confederali che hanno cercato inutilmente di evitare di affrontare la Naspi .Poi la lotta è la mobilitazione della categoria hanno gradualmente cambiato le cose ma non abbastanza da modificare la legge .ecco perché si ritorna in piazza e sui luoghi di lavoro per ricominciare la raccolta di firme su un testo di proposta di legge di iniziativa popolare. ideata dai lavoratori stagionali di Ischia al fine di far crescere tra gli addetti al turismo la volontà di ripresa della lotta e degli scioperi di settore per cambiare la legge. Questo primo maggio sarà di passione e di forte e diffusa preoccupazione per il futuro di migliaia e migliaia di famiglie che tirano avanti con il solo reddito prodotto nel settore turistico . Un collasso socio economico che porta tutti a rischio povertà e indigenza. Da noi poi, il Comune Sorrento si defila . Dice di fare come al solito ma poi non combina nulla di buono . Un associazione dattoriale che invece di sostenere e esprimere solidarietà, fa finta e fugge facendo capire che la materia non merita interesse. Sciacalli e vampiri . Noi non ci arrendiamo. Noi rilanciamo la lotta e la protesta . Noi al tavolo della destagionalizzazione preferiamo il tavolo dei fatti concreti . Noi annunciamo che ritorneremo a Roma più arrabbiati e decisi di prima e saremo ancora più numerosi . Noi non vi daremo tregua.Noi pretendiamo che la dignità della persona umana non sia uno slogan buono per tutti e per tutte le stagioni ma sia nei e con fatti concreti.Intanto è malgrado Voi, noi ripartiamo più decisi e determinati di prima .

FLAICA CUB SORRENTO

SORRENTO: ASSEMBLEA DEI DELEGATI IN PREPARAZIONE DELLO SCIOPERO GENERALE DEL 18 MARZO

123

Sorrento: sabato 12 presso la sede CUB di Sorrento si terrà una assemblea di delegati e lavoratori per organizzare lo sciopero generale del 18 marzo. I lavoratori stagionali, fortemente penalizzati della modifica degli ammortizzatori sociali (Naspi) hanno deciso di portare la loro protesta anche sotto i palazzi della Regione Campania.

Alla manifestazione del 18 parteciperanno numerosi lavoratori, di Sorrento, Amalfi, Capri e Hinterland Napoletano, molti dei quali aderente all’ANLS (Associazione Nazionale Lavoratori stagionali)..

L’assemblea organizzativa avrà inizio alle ore 15.00.

FLAICA CUB Sorrento

SORRENTO: ATTACCO INTIMIDATORIO ALLA SEDE CUB SORRENTO

11148609_10206103786987351_240013977300597674_n

Lo diciamo senza messi termini, non solo non ci fatte paura, noi oggi grazie a voi abbiamo avuto la totale consapevolezza che stiamo sulla strada giuste e andremo avanti sempre con più determinazione nella nostra battaglia sindacale su tutto il territorio. Il vostro attacco codardo con stile fascistoide alla nostra sede di Sorrento, non ci farà cambiare ne Linea Sindacale ne quantomeno la determinazione di difendere sempre e a qualunque prezzo i lavoratori e la cittadinanza. La lotta portata avanti a tutela dei lavoratori stagionali per l’ottenimento della Naspi sull’intero periodo di disoccupazione e la lotta a tutela dei lavoratori immigrati che vengono usati come cavie, continuerà più solida e dura che mai. Come CUB Campania esprimiamo tutta la nostra solidarietà e vicinanza a Rosario Fiorentino, il quale con determinazione sta portando avanti sul territorio provinciale la nostra lotta sindacale. La CUB con i suoi rappresentati territoriali a già provveduto a denunciare il tutto alle autorità competenti.

CUB CAMPANIA