CUB P.I. BENEVENTO “Assalto alla Diligenza” (le imprese dei Dirigenti del Comune di Benevento), terza puntata:  FUNZIONI DIRETTIVE nei settori Urbanistica-Attività Produttive e Opere Pubbliche PAGATE DUE VOLTE a danno di altri dipendenti.  TACCIONO i sindacalisti di CGIL, CISL e UIL, firmatari del Contratto Integrativo.

“Assalto alla Diligenza” (le imprese dei Dirigenti del Comune di Benevento), terza puntata:
FUNZIONI DIRETTIVE nei settori Urbanistica-Attività Produttive e Opere Pubbliche PAGATE DUE VOLTE a danno di altri dipendenti.
TACCIONO i sindacalisti di CGIL, CISL e UIL, firmatari del Contratto Integrativo.

Comunicato stampa del 5 novembre 2018

Abbiamo inviato oggi, 5 novembre, all’ing. Maurizio Perlingieri, dirigente dei settori Urbanistica- Attività Produttive e Opere Pubbliche, la richiesta di annullamento delle disposizioni di servizio prot. 93942 e prot 93604, ambedue del 26 ottobre 2018, con le quali si attribuiscono le indennità di Responsabilità. Si tratta di salario accessorio previsto dall’art. 70-quinquies del nuovo CCNL per “compensare l’eventuale esercizio di compiti che comportano specifiche responsabilità, al personale delle categorie B, C e D” che, ai sensi dell’art. 19 del Contratto Integrativo firmato ad agosto scorso, “deve essere attribuita in casi eccezionali per l’effettivo svolgimento di attività che vadano oltre i normali compiti in ufficio”
Invece, il dirigente Perlingieri ha utilizzato tutto il budget assegnato al Settore Urbanistica- Attività Produttive, per attribuire tali indennità di € 1.600, quindi in misura intera per tutto l’anno, solo a sei dipendenti tutti di categoria D (Direttivi) per “normali compiti” di ufficio svolti dall’inizio dell’anno, senza considerare le particolari attività di altri lavoratori di categoria B e C.
Ai sei Direttivi viene anche riconosciuta l’indennità per la Performance individuale per il periodo gennaio-settembre di quest’anno che però non è cumulabile con l’indennità di Specifica Responsabilità. La stessa decisione ha assunto il dirigente Perlingieri per quattro dipendenti di categoria D del settore Opere Pubbliche ai quali ha assegnato l’indennità di Specifiche Responsabilità nella misura intera annuale per “normali compiti di ufficio” insieme ai compensi per la Performance individuale per i primi nove mesi del 2018. Si nota, infine, che con la disposizione 93604/2018, Perlingieri riconosce l’indennità di Specifiche Responsabilità a un solo dipendente di categoria C (per compiti aggiuntivi rispetto alle normali funzioni) oltre i quattro direttivi, per un totale di € 7.650 pur avendo a disposizione € 12.502 per tali compensi. A maggior ragione, pertanto, non si comprende perché sono stati esclusi da tale indennità altri dipendenti di categoria C (capi ufficio, responsabili di complessi atti amministrativi, ecc) o di Categoria B (ad esempio Operai che coordinano squadre d’intervento).
La richiesta di annullamento delle due indicate disposizioni di servizio è stata inviata per conoscenza alla Delegazione di parte Pubblica, al Nucleo di Valutazione, al Collegio dei Revisori dei Conti e al consigliere delegato al Personale. Anche in questo caso attendiamo di conoscere il parere dei sindacalisti di CGIL, CISL e UIL che hanno molto difeso e quindi firmato il Contratto Decentrato Integrativo che invece la CUB ha più volte contestato.
Gabriele Corona, coordinatore aziendale
Alberto Zollo, coordinatore provinciale e componente la RSU

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *