FLAICA CUB CASERTA – CAPUA: GIUSTIZIA E’ STATA FATTA – LA I.T.L. DI CASERTA CONDANNA LA ECOLOGIA FALZARANO

Immagine

COMUNICATO STAMPA CAPUA

GIUSTIZIA È FATTA !!

LA FALZARANO CONDANNATA DALL’ISPETTORATO DEL LAVORO AL RICONOSCIMENTO DEL LIVELLO DI INQUADRAMENTO ED AL PAGAMENTO DEGLI SCATTI DI ANZIANITA’ NON RICONOSCIUTI AD UN DIPENDENTE DEL CANTIERE R.S.U. DI CAPUA.

Siamo molto soddisfatti perché finalmente è stata fatta giustizia per quel dipendente che si vide scippare un diritto acquisito dalla Ecologia Falzarano causando un grave danno economico allo stesso.

Il 26 gennaio dell’anno 2016 si tenne il passaggio di cantiere dei dipendenti del cantiere r.s.u di Capua tra le aziende Consorzio Sinergie e la Ecologia Falzarano.

Nell’elenco del personale, documento necessario per il proseguo della riunione, consegnato all’azienda Falzarano, erano elencati i dipendenti aventi diritto al passaggio di cantiere con le relative figure professionali.

Nonostante l’esclusione di 11 unità, successivamente reintegrate dal Giudice del Tribunale del Lavoro, le OO.SS. presenti siglarono il verbale di accordo, per cui, le operazioni di trasferimento del personale si conclusero positivamente per 40 unità, tra le quali era inserito un dipendente inquadrato con il 7° livello.

Lo stesso, a partire dalla prima busta paga di febbraio 2016, si accorse che la Falzarano avevano arbitrariamente ridotto il suo livello dal 7° al 5°.

La FLAICA CUB avviò rapidamente una serie di azioni sindacali per chiedere il ripristino dell’originario profilo professionale del dipendente, evidenziando la gravità della decisione in quanto, oltre all’esclusione degli 11 lavoratori, lo stesso risultava l’unico dipendente ad essere stato oggetto di un palese atto discriminatorio.

La Falzarano nel corso di questi 2 anni ha sempre sostenuto una tesi fantasiosa e priva di ogni opportuno e documentale fondamento che provasse le ragioni di un evidente accanimento nei confronti dello sfortunato lavoratore.

Ebbene il 13 febbraio scorso la I.T.L. di Caserta ha sentenziato, affermando che l’operato dell’azienda non è risultato conforme alla previsione del CCNL di appartenenza, notificando alla Ecologia Falzarano una diffida accertativa per crediti patrimoniali, ai sensi dell’art.12 del D.Lgs.124/2004, per le differenze retributive scaturite dall’errato inquadramento e per il mancato riconoscimento degli scatti di anzianità.

Una grande risultato che orgogliosi rivendichiamo, perché abbiamo creduto nelle istituzioni, con costante caparbietà abbiamo difeso i diritti del lavoratore, un obbiettivo raggiunto che sicuramente arricchisce lo straordinario e lungo elenco di risultati positivi della FLAICA CUB, ma che rappresenta un importante risultato nella lotta contro le ingiustizie e le discriminazioni nei luoghi di lavoro.

Teverola 08.03.18                                                          F.L.A.I.C.A. C.U.B. CASERTA

Nuovo documento-page-001

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *