FLAICA CUB CASERTA: CANTIERE R.S.U. CAPUA – DURO INTERVENTO DELLA FLAICA –

COMUNICATO STAMPA CAPUA

PAGAMENTI DISCRIMINATORI E DISPOSIZIONI UNILATERALI.

Per ritrovare atteggiamenti simili bisognerebbe tornare indietro di qualche decennio.

Sembra ormai certo che l’azienda, per fronteggiare un momento di difficoltà economica, abbia disposto il pagamento dello stipendio di gennaio solo per una minima parte di lavoratori, malgrado l’azienda inizialmente aveva garantito che fossero stati autorizzati i bonifici per tutti i lavoratori.

Siamo contro ai compratori d’anime, contro la guerra tra poveri, contro le disuguaglianze.

Per queste ragioni in data odierna è stato proclamato lo stato di agitazione, per cui nei prossimi giorni potrebbero verificarsi rallentamenti nelle attività di raccolta.

Inoltre sempre oggi è stata trasmessa una richiesta di incontro al Comune di Capua per verificare la legittimità di alcune disposizioni, come quella di pagare mensilmente i ratei di 13° e di 14° in busta paga, palesemente in contrasto con quanto stabilito dal ccnl di categoria, poiché sembra che il Capitolato Speciale di Appalto, della gara in corso, obblighi l’azienda al rispetto dei contratti collettivi nazionali di categoria, per cui l’inosservanza rappresenterebbe un’inadempienza contrattuale.

Saranno giorni di attesa nei quali se non dovessimo giungere riscontri positivi siamo pronti a manifestare, portando tutti i lavoratori nei pressi del Comune venerdì 02 marzo, per un sit-in di protesta.

Eppure l’Azienda, quando si tratta di applicare provvedimenti disciplinari, riconosce tutti i dipendenti, quando si presenta il momento di rispettare gli obblighi contrattuali e pagare le spettanze nei modi e nei termini previsti dal CCNL di categoria, applica la disposizione del panariello, trascurando e calpestando qualcosa a cui NOI della CUB teniamo molto, l’art. 36 della Costituzione Italiana – Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un’esistenza libera e dignitosa.

L’episodio purtroppo concede ampio spazio allo sciacallaggio di qualche sindacalista, con una impercettibile presenza di adesioni sul medesimo cantiere, il quale banalmente tenta di strumentalizzare l’arbitraria ed immotivata disposizione aziendale, facendo intendere ai lavoratori che sul cantiere r.s.u. di Capua vi siano in atto forme di favoritismo legate alle retribuzioni, fatto di assoluta gravità che è al vaglio dei nostri legali per le opportune denunce del caso.

La FLAICA CUB sosterrà i lavoratori in questa difficile vertenza, avviando proteste ben più clamorose di quelle avvenute nei mesi scorsi, portate avanti senza alcuna assistenza sindacale e successivamente sanzionate dall’azienda.

NOI CI CREDIAMO!

F.L.A.I.C.A. C.U.B. CASERTA

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *