No alla tangente a favore di fim, fiom, uilm

lavoratori cub

Entro il 15 Maggio 2017, bisogna dire NO alla trattenuta di 35 euro a favore di fim, fiom, uilm, come concordato in sede di rinnovo del contratto nazionale di categoria.

Le aziende stanno comunicando questa scadenza ai dipendenti.

 

I 35 denari vengono richiesti alle lavoratrici e ai lavoratori per il “servizio reso” … con la forma truffaldina del silenzio/assenso; pertanto se non si restituisce il modulo con un chiaro NO, l’azienda effettuerà automaticamente la trattenuta.

 

Flmuniti-Cub è contro la tangente sindacale e invita i lavoratori a non autorizzare la trattenuta compilando il modulo in fax simile perché il “servizio reso” non è gradito.

A chi ha firmato il contratto i lavoratori dovrebbero chiedere il risarcimento danni per le porcherie concordate.

 

Dire NO alla tangente (quota di servizio) richiesta oggi è importante ma non sufficiente: per difendere al meglio i propri diritti è necessario abbandonare i sindacati collusi ed impegnarsi a far crescere e a rafforzare la Cub. A tutti serve una organizzazione sindacale che garantisca un vero rapporto democratico, risponda solo ai lavoratori e costruisca con essi gli obiettivi rivendicativi.

 

Non metterti tra i rassegnati, assieme possiamo fare molto.

No alla tangente ai sindacati concertativi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *