Monthly Archives: febbraio 2018

FLAICA CUB BENEVENTO: CLAMOROSO! PREVISTE 42 NUOVE ASSUNZIONI – “E IO PAGO!”

toto

COMUNICATO STAMPA BENEVENTO

 

PUBBLICATO UN BANDO DI CONCORSO PER L’ASSUNZIONE DI 40 OPERATORI ECOLOGICI  2 DIRIGENTI

E IO PAGO!

 

Appare davvero contraddittoria la procedura avviata dall’Asia di Benevento per l’assunzione a tempo determinato di n.10 operatori ecologici con livello 2°B e n.30 operatori ecologici con livello 3°B.

E IO PAGO!

Ancor più inquietante la previsione di assumere sempre a tempo determinato n.2 dirigenti, un Responsabile Amministrativo ed un Responsabile Tecnico entrambi da inquadrare con livello “Q”

E IO PAGO!

Geniale ma al tempo stesso allarmante, considerato che siamo in prossimità delle elezioni politiche e che l’intera operazione avrà un costo annuo di circa 1.800.000 euro.

E IO PAGO!

Gli interrogativi che ci poniamo sono molto semplici:

  1. Quale ragione spinge l’Asia a fare 42 nuove assunzioni, considerando che la dotazione organica attuale presenta già circa 80 unità precarie oltre ai circa 110 storici;
  2. Dove trova la copertura economica per pagare le retribuzioni ed i contributi per 42 lavoratori?
  3. A chi verrà ribaltato il maggiore costo derivante da nuove assunzioni, sebbene queste risultino a tempo determinato, per la durata di 12 mesi?

Di recente abbiamo appreso dalla stampa che una spazzatrice perdeva olio nelle vie centrali della città, da mesi rappresentiamo puntualmente all’azienda le difficoltà degli operatori ecologici addetti allo spazzamento, costretti ad operare senza automezzi ed attrezzature adeguate, abbiamo altresì segnalato più volte l’evidente inefficienza ed insufficienza del parco automezzi che ostacola il regolare espletamento di tutti i servizi da rendere, infine abbiamo lamentato la difficile condizione in cui versano i locali adibiti a spogliatoi.

E IO PAGO!

Come è ben noto l’Asia di Benevento è una società interamente partecipata e controllata dal Comune di Benevento, per cui, a totale carico dei contribuenti del medesimo Comune, per queste ragioni ipotizziamo che questa iniziativa, che ha tutto il gusto di una manovra elettorale, potrebbe costare caro solo ai cittadini. In più intuiamo che a breve ci ritroveremmo con un esercito di operatori ecologici che, a causa della grave carenza del parco automezzi, si ritroverebbe impossibilitato ad effettuare il proprio lavoro, il tutto sempre a danno dei cittadini che, nonostante paghi una tariffa tra le più alte d’Italia, riceve un servizio nettamente inefficiente e nel complesso inadeguato.

MA CI FACCIA IL PIACERE!

Al caro Sindaco Mastella chiediamo invece un intervento serio e, soprattutto, rispettoso della normativa Regionale vigente!

Se veramente l’Asia di Benevento ha bisogno di manodopera sappia che la Legge Regionale n.14 del 26 maggio 2016 concede la possibilità di richiedere personale al Consorzio Unico di Bacino Regionale per ben 18 mesi, con zero costi da sostenere per la parte contributiva, così con i soldi risparmiati e liberati per un operazione da campagna elettorale, potrebbe far riparare qualche automezzo direttamente dall’officina dell’Asia, acquistare qualche altro automezzo che serve sia ai raccoglitori che agli spazzini come anche a quelli impiegati nel verde e addirittura prevedere di stabilizzare gli 80 interinali che lavorano con ansia da anni e sperano ogni mese che gli venga rinnovato il contratto.

Allo stesso modo suggeriamo all’Asia di Benevento di verificare se tra i profili professionali, già presenti nella pianta organica, attuale ci siano operai qualificati con i requisiti previsti per ricoprire la carica richiesta.

MA CI FACCIA IL PIACERE!

Siamo un Organizzazione Sindacale e per principio lottiamo per migliorare la qualità sui posti di lavoro e ricercare soluzioni per creare nuove assunzioni, ma nel settore rifiuti, e specialmente nella condizione in cui versa l’Asia di Benevento, bisogna capire che una sola nuova assunzione non rappresenta un risultato positivo ma un ulteriore danno soprattutto per la popolazione, esasperata dai costi smisurati della tassa sui rifiuti, ma anche per gli stessi operatori ecologici che vi lavorano al suo interno, poichè per sostenere un gruppo di circa 190 unità, ogni giorno è costretto a fare salti mortali per effettuare il servizio di raccolta, trasporto e spazzamento e ad adattarsi alle precarie condizioni igienico sanitarie dei locali in cui dovrebbero effettuare le operazioni di cambio d’abito e la cura dell’igiene personale, a causa delle difficoltà economiche in cui versa l’Asia di Benevento.

Prima di ricorrere alla CORTE DEI CONTI la FLAICA CUB BENEVENTO chiede al Sindaco Mastella un atto di coerenza e di buon senso, nel rispetto della LEGGE e dei contribuenti beneventani….

Ritiri quei bandi, difenda la LEGGE e la smetta di fare campagna elettorale sulla pelle dei cittadini onesti di Benevento!!!

Benevento 14.02.2018

 

F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. BENEVENTO

FLAICA CUB CASERTA – TEVEROLA: UN EX DIPENDENTE DEL C.U.B. ART.CE DA TRASFERIRE SUL CANTIERE R.S.U. DI TEVEROLA – L’INDIFFERENZA DELLE ISTITUZIONI

Immagine

 

COMUNICATO STAMPA TEVEROLA

MENTRE LE ISTITUZIONI DORMONO

I SINDACI BALLANO

 

Ancora una volta siamo costretti a sottolineare l’imbarazzante assenza delle istituzioni nei confronti dei dipendenti degli ex Consorzio di Bacino NA/CE.

Assurdo!

Come è ben noto a tutti (in primo luogo Sindaci e Sindacati) la Legge Regionale n.14 del 26 maggio del 2016 obbligava i soggetti affidatari (Aziende Private) ad utilizzare le unità dei Consorzi di Bacino della Regione Campania, ebbene in appena un anno e mezzo, nella sola Provincia di Caserta, sono state realizzate numerose nuove assunzioni nel settore ambientale, con il bene placido di coloro che avrebbero dovuto vigilare sulla corretta osservanza della normativa Regionale vigente.

Nel corso degli anni sono centinaia i lavoratori, operanti nel settore ambientale della provincia di Caserta con le aziende private, che hanno lasciato il mondo del lavoro per svariati motivi, di contro però, mai si è visto che un ex dipendente del Consorzio Consorzi di Bacino della Regione Campania sia stato inviato dal C.U.B. in sostituzione.

Scandaloso!

All’Assessore Bonavitacola ed al Governatore della Regione Campania V. De Luca abbiamo più volte denunciato la carenza di personale che si produceva in seguito alla riduzione del personale, segnalando la questione anche allo stesso Soggetto Liquidatore dell’Articolazione Caserta Ventriglia, senza ricevere alcuna risposta, un disinteresse complessivo.

Vergognoso!

L’ennesimo schiaffo ai dipendenti dell’ex C.U.B. arriva dal Sindaco di Teverola, il quale da alcuni mesi evita il confronto con Questa Organizzazione Sindacale, forse perché pretendiamo il rispetto della Legge Regionale, per cui è facile ipotizzare che lo stesso, forte dell’immobilismo e della indifferenza da parte delle istituzioni, si rinchiuda nell’ormai consueto silenzio e lasci che la questione si anestetizzi.

Illegale!

Il Comune di Teverola ha bandito una gara per 15 dipendenti, nel frattempo un dipendente ex C.U.B. ha raggiunto i limiti di età ed è stato collocato in pensione, la gara è stata comunque aggiudicata alla ECOCE S.R.L., la quale sta operando con 14 dipendenti storici impiegando quotidianamente un suo dipendente in supporto.

Sono mesi che chiediamo al Sindaco di convocare un incontro con la partecipazione del Soggetto Liquidatore del C.U.B. ed all’Assessore all’Ambiente della Regione Campania per l’individuazione di una unità del C.U.B. da trasferire sul cantiere r.s.u. di Teverola, senza ricevere una sola risposta.

A questo punto è facile ipotizzare che anche a Teverola si provvederà all’ennesima nuova assunzione per compensare alla mancanza del 15° dipendente.

Coerenza!

Ai canditati alle prossime elezioni chiediamo un impegno serio per il futuro, in special modo per il settore ambientale nella Nostra Provincia, mentre è dai responsabili di questa acclarata indifferenza che pretendiamo coerenza.

Sveglia!

Per quanto ci riguarda nel settore ambientale della Nostra Provincia una nuova assunzione non coincide per nulla con una buona azione!

Teverola 13.02.18

F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA

FLAICA CUB CASERTA – VITULAZIO: SI CONCRETIZZANO I NOSTRI SFORZI – IL COMUNE PRONTO A PAGARE DIRETTAMENTE I LAVORATORI

received_136662373715661

COMUNICATO STAMPA

CANTIERE R.S.U. VITULAZIO

 

L’AZIENDA AUTORIZZA IL COMUNE AL PAGAMENTO DIRETTO DI QUANTO DOVUTO AI LAVORATORI

 

Un primo grande passo in avanti è stato fatto dall’azienda che ha risposto alla comunicazione trasmessa dal Comune di Vitulazio il 1° febbraio.

Adesso non resta che attendere che si concretizzi il pagamento a favore dei 15 dipendenti, ed evitare le due giornate di sciopero il prossimo 16 e 17 febbraio.

Siamo abbastanza fiduciosi sull’esito della procedura che sta proseguendo così come avevamo chiesto al Comune.

received_136662327048999

Anche se questo non cancella le numerose problematiche, in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, che ancora insistono sul cantiere, e che saranno oggetto delle prossime rivendicazioni, non appena saranno ripianate le condizioni economiche di tutti i dipendenti.

received_136662280382337

Distinti saluti.

 

Teverola 06.02.18

                           F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA

Comunicazione Team stipendi 2018 (1)

123.2018_Vitulazio_pagamento sostitutivo

1595 - Cant. R.s.u. Vitulazio - Richiesta Applicazione Poteri Sostitutivi -Comune di Vitulazio