Monthly Archives: novembre 2017

FLAICA CUB CASERTA – CAPUA: A PENSAR MALE SI FA PECCATO MA SI CASCA SEMPRE IN PIEDI !!

AMALFI 8

COMUNICATO STAMPA – CANTIERE R.S.U. CAPUA

 

A pensar male si fa peccato ma si casca sempre in piedi! 

Dipendenti ancora in attesa di ricevere le retribuzioni di ottobre eppure Comune ed Azienda avevano fatto intendere che tutto si fosse risolto in breve tempo.

Ci eravamo lasciati con la pubblicazione della determina di pagamento del Comune a favore dell’azienda, una mossa che aveva di fatto illuso tutti i lavoratori che a breve sarebbe avvenuto il sospirato pagamento dello stipendio.

Nostro malgrado dobbiamo constatare che la situazione resta drammaticamente immutata.

L’azienda, per lungo tempo assecondata da sindacati di comodo, ha consolidato un atteggiamento divenuto ormai insostenibile, che consiste nel corrispondere le retribuzioni solo in seguito al pagamento della fattura dell’Ente.

Questo comportamento in quasi due anni di affidamento ha prodotto un’interminabile serie di vertenze connesse ai ritardati pagamenti degli stipendi, alle quali vanno aggiunte i danni in termini economici per le centinaia di euro sottratte ai lavoratori che si sono astenuti dal lavoro.

Pertanto, con il grande senso di responsabilità che da sempre contraddistingue questa organizzazione sindacale, abbiamo immediatamente richiesto con urgenza incontro al Comune per addivenire ad una risoluzione rapida della tematica che rischia di rivelarsi più seria di quanto appare.

Se occorre siamo pronti a manifestare tutto il nostro disappunto nelle piazze e nelle vie della città, è giunto il momento di dire basta alle mortificazioni sopportate dagli operatori ecologici di Capua.

Teverola 22.11.17

 

                 F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA

FLAICA CUB CASERTA: DOMANI IL SEGRETARIO DEL PD MATTEO RENZI ALLA STAZIONE DI ARNONE “CI SAREMO ANCHE NOI!” SIT-IN DI PROTESTA DEI LAVORATORI

20171028_110320

COMUNICATO STAMPA – CANTIERE R.S.U. CANCELLO ED ARNONE

INDETTO UN SIT-IN DI PROTESTA DOMANI 22 NOVEMBRE.

Ci saremo anche noi domani alla stazione ferroviaria di Arnone per accogliere il Segretario del Partito Democratico Matteo Renzi quando scenderà dal treno.

Abbiamo organizzato un sit-in di protesta, l’ennesimo, perché gli operatori ecologici di Cancello ed Arnone sono ancora una volta senza stipendio, ma non solo, come oramai abitualmente accade, l’azienda ci ha fatto sapere per le vie brevi che non ci sono più i presupposti e le condizioni economiche per continuare a svolgere il servizio di raccolta rifiuti per il Comune di Cancello ed Arnone, per cui, ci ha anticipato che domani sarà l’ultimo giorno che i lavoratori opereranno alle dipendenze della Euro Servizi Generali Group.

Quindi al mancato pagamento si aggiunge in queste ore anche un forte incertezza per il futuro degli operatori ecologici che rischiano anche di vedersi penalizzati ulteriormente per la perdita della continuità lavorativa, se il Comune non si adoperi al più presto per convocare un incontro utile per formalizzare il passaggio di cantiere e quindi trasferire tutti i dipendenti aventi diritto ad altra società.

Questo è il risultato di un sistema che non funziona, di un sistema che è facile raggirare, di un sistema che va cambiato radicalmente, è inaccettabile che un Comune in così pochi anni affidi con sistematica frequenza il servizio di raccolta rifiuti a diverse aziende, le quali dopo qualche mese non riescono più a sostenere il peso delle retribuzioni a causa dei mancati pagamenti delle fatture da parte dell’Ente.

Riteniamo che sia giunto il momento di dire basta!

Basta anche alle ordinanze sindacali, che scattano ogni qualvolta si avvia lo stato di agitazione, con discutibili motivazioni, le ultime in ordine di tempo denunciano una grave situazione igienico sanitaria che supponiamo abbia certificato l’ASL di Caserta, come ci sembra eccessivo il compenso pagato all’azienda incaricata di effettuare il servizio di sanificazione ambientale del territorio, soldi che potevano essere utilizzati per liquidare una delle fatture scadute all’attuale azienda e consentire alla stessa di liquidare ai dipendenti lo stipendio di ottobre.

Pertanto riteniamo davvero allarmante lo scenario che va delineandosi, che sembra ormai già scritto, siamo pronti ad una nuova lotta per rivendicare con forza i diritti sacrosanti dei lavoratori, unici a pagare a caro prezzo “un’allegra” gestione del settore rifiuti.

Teverola 21.11.17

F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA

FLAICA CUB CASERTA – SAN FELICE A CANCELLO: VERTENZA BUTTOL “LEGALITA’ E TRASPARENZA” GLI ARGOMENTI TRATTATI NELL’INCONTRO DI IERI CON IL COMMISSARIO – “ADESSO I FATTI !”

14102263_1262478297118619_5314517012132384086_n

COMUNICATO STAMPA S. FELICE A CANCELLO

Positivo l’esito dell’incontro tenuto di ieri al Comune di San Felice a Cancello.
Il Commissario Straordinario Roberto Esposito ha ascoltato con grande partecipazione le rivendicazioni poste dal sindacato ed ha assunto un impegno preciso.

È inaccettabile il comportamento della società Buttol s.r.l., la quale sta conducendo un’azione fuori regola, senza alcun principio ed in alcuni casi con metodi intimidatori, per cui, non saranno più tollerati atti discriminatori.

Al Commissario Straordinario abbiamo rappresentato l’esigenza di ripristinare un clima di serenità, di legalità e di trasparenza sul cantiere r.s.u. di San Felice a Cancello a partire dal rispetto della normativa sulla salute e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, poiché, la Buttol s.r.l. ad oggi non ha ancora fornito agli operatori un luogo di lavoro idoneo ed automezzi adeguati ma si è limitata a consegnare solo qualche indumento di lavoro.

Nei prossimi giorni sarà notificata al Comune ed all’azienda la richiesta di adempiere a quanto disposto dall’art. 6 del CCNL per effettuare le operazioni di passaggio di cantiere e liquidare ai dipendenti le spettanze di fine rapporto ed il TFR maturato durante il periodo nel quale l’azienda ha operato in regime di affidamento temporaneo.

La richiesta, ignorata dall’azienda, è motivata dal fatto che l’art.6 del ccnl prevede che il passaggio di cantiere vada effettuato anche nel caso di riaggiudicazione del servizio, obbligo stabilito anche dall’art.50 del D.lgs. 50/2016 disposto come clausola sociale nel Capitolato Speciale di Appalto, per cui, non adempiere a quanto da NOI richiesto rappresenterebbe un illecito che sicuramente verrebbe segnalato all’ANAC.

Siamo decisi a rivendicare con forza il rispetto della legge e delle regole senza concedere nulla a chi pensa di approfittare della buona fede dei lavoratori per difendere interessi di singoli soggetti, consapevoli che UNITI SI VINCE……SEMPRE!!

Teverola lì 21 novembre 2017

F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA

FLAICA CUB CASERTA – CAPUA: IL COMUNE PUBBLICA LA DETERMINA E RISPONDE ALLE NOSTRE PREOCCUPAZIONI

comune

COMUNICATO STAMPA – CANTIERE R.S.U. CAPUA

 

BUONA LA PRIMA…….

Nemmeno il tempo di avviare lo stato di agitazione che il Comune di Capua provvede a pubblicare la determina di pagamento della fattura di settembre all’azienda.

Sembra quasi che l’Ente abbia voluto rispondere alle rivendicazioni da NOI avanzate, poiché, la Determina viene pubblicata nel tardo pomeriggio, quindi successivamente alla richiesta presentata alla Prefettura di Caserta.

Tuttavia adesso non resta che attendere e sperare che si concretizzi al più presto l’impegno assunto dal Comune, ovvero, che l’atto arrivi in tesoreria e trovi la giusta copertura per effettuare il mandato di pagamento alla Ecologia Falzarano.

Moderatamente soddisfatti è doveroso precisare, qualora fossimo stati fraintesi, che le lamentele per il mancato pagamento dello stipendio di ottobre sono indirizzate principalmente all’azienda, con la quale è in corso il rapporto di lavoro con i dipendenti, e non al Comune, nonostante anche quest’ultimo abbia un obbligo nei confronti dell’azienda che svolge il servizio di raccolta rifiuti nel medesimo territorio.

Infine, in attesa che giungano notizie positive dal cantiere rifiuti, corre l’obbligo aprire una piccola parentesi sulla discutibile decisione di internalizzare la riscossione dei tributi, varata dall’attuale amministrazione, sulla quale nutriamo seri dubbi sul fatto che, questa, possa risultare una iniziativa positiva, in special modo siamo preoccupati che si possa ripresentare l’esperienza catastrofica vissuta all’epoca del Consorzio Unico di Bacino quando il Comune accumulò milioni di euro di debiti e i dipendenti restarono senza stipendio per lungo tempo.

In ogni caso resteremo sempre vigili e pronti a rivendicare i diritti dei lavoratori nel rispetto delle regole e della legge, principio che, a qualche improvvisato sindacato di turno, è sfuggito negli ultimi tempi, ma NOI siamo la C.U.B…….

 

18.11.17

F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA

FLAICA CUB BENEVENTO – CERRETO SANNITA: LA LOTTA E’ SOLO ALL’INIZIO – PRESENTATA UNA PRIMA SEGNALAZIONE AL R.U.P.

1086_image

COMUNICATO STAMPA CERRETO SANNITA

 

DOPO LO CONDANNA DEL COMPORTAMENTO ASSUNTO IMPROPRIAMENTE DALLA ECOJUNK SEGUONO LE PRIME SEGNALAZIONI PRIMA DELLE DOVUTE DENUNCE.

L’improvvisato referente della Ecojunk, che ieri ha costretto i dipendenti di Cerreto Sannita a firmare contratti difformi da quanto previsto dalla normativa vigente, tentando di monopolizzare i lavoratori screditando pubblicamente l’operato del nostro Segretario Provinciale Guarino Giovanni, sarà senza dubbio querelato per diffamazione.

Le frasi infamanti espresse dal soggetto, presentatosi come riferimento per l’azienda Ecojunk, sono state pronunciate davanti ai lavoratori sono state udite anche da un Assessore Comunale di Cerreto Sannita, presente all’appuntamento organizzato per l’apposto dall’individuo, del quale si sta cercando di capire bene quale ruoli occupi all’interno dell’azienda e quali poteri possa esercitare.

Tuttavia, dopo aver esaminato il documento rilasciato ai lavoratori, abbiamo immediatamente notificato una segnalazione al Comune ed al Responsabile Unico del Procedimento di gara, al quale abbiamo rappresentato l’episodio e le relative osservazioni.

Adesso attendiamo, con la dovuta calma, la risposta che auspichiamo sarà in grado di tracciare meglio eventuali inosservanze al C.S.A., al CCNL e al D.lgs. n.50 del 2016, ovvero il Nuovo Codice sugli Appalti Pubblici, ci auguriamo che il R.U.P. prenda subito in esame le nostre richieste e che quanto prima intervenga in questa spiacevole avventura sopraggiunta ai lavoratori di Cerreto Sannita.

Siamo pronti ad organizzare una manifestazione di protesta, abbiamo in mente di preparare una grande mobilitazione alla quale parteciperanno tutti i lavoratori della Provincia di Benevento a difesa degli operatori ecologici di Cerreto Sannita contro chi, spudoratamente, sta calpestando i loro diritti.

PER NOI IL RISPETTO DELLA LEGGE È UNO STILE DI VITA

INNEGOZIABILE !!!

FLAICA CUB CASERTA – CANCELLO ED ARNONE: PAGATI GLI STIPENDI DI SETTEMBRE – REVOCATO LO STATO DI AGITAZIONE

IMG-20171028-WA0037

COMUNICATO STAMPA CANCELLO ED ARNONE

FINALMENTE PAGATI GLI STIPENDI DI SETTEMBRE

La notizia è giunta stamane, gli operatori ecologici del cantiere di igiene ambientale di Cancello ed Arnone hanno trovato sul proprio conto il versamento relativo allo stipendio del mese di settembre.

20171028_105700
Abbiamo provveduto a revocare lo stato di agitazione, avvisando immediatamente Prefettura e Comune.
Per cui nelle prossime ore dovrebbe tornare alla normalità il servizio di raccolta, che nei giorni scorsi aveva subito qualche rallentamento.

20171028_105631
Auspichiamo la continuità del servizio con l’azienda Euro Servizi Group s.r.l., poiché, riteniamo che la stessa, con enormi difficoltà incontrate fino a questo momento, abbia sempre trovato le risorse economiche per far fronte ai pagamenti delle retribuzioni ai lavoratori.

22780545_1726922924007485_3437518274014659243_n
Resta da risolvere l’annoso problema riguardo a qualche automezzo non del tutto efficiente per il servizio di raccolta da effettuare a cancello ed Arnone, attendiamo la pubblicazione della gara che a breve sarà esposta sul sito della S.U.A. per formulare eventuali osservazioni.

20171028_110320

Distinti saluti.

F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA