Monthly Archives: giugno 2017

FLAICA CUB CASERTA – CAIANELLO: TERMOTETTI SOSTITUISCE IL PRIMO AUTOMEZZO – “AVANTI CON IL RIPRISTINO DEL PARCO AUTOMEZZI”

AMALFI 7 (1)

COMUNICATO STAMPA CAIANELLO

 

E’ con grande soddisfazione che annunciamo l’avvio della sostituzione degli automezzi in dotazione ai dipendenti del cantiere r.s.u. del Comune di Caianello, presto tutti saranno sostituiti.

Infatti in seguito alla nostra segnalazione l’azienda Termotetti ha provveduto alla sostituzione di un primo automezzo, resta da sostituire l’aucompattatore per rendere completo ed efficiente il parco automezzi.

Appena conclusa questa prima fase l’impegno sarà rivolto all’adeguamento di diversi istituti contrattuali ed indennità, previste dal ccnl, non ancora rettificate dall’azienda.

 

 

F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA

FLAICA CUB BENEVENTO – TELESE TERME: “INCREDIBILE” LA SOCIETÀ LAVORGNA DISCONOSCE QUELLO CHE SCRIVE

17426355_1854935518091485_605998152599505779_n

               COMUNICATO STAMPA TELESE TERME

La Lavorgna fa marcia in dietro.

In data 27.06.17 come previsto ci siamo regolarmente presentati presso la sede dell’azienda che attualmente svolge il servizio di raccolta rifiuti nel Comune di Telese Terme, la Lavorgna S.R.L., per partecipare alla riunione alla quale eravamo stati convocati.

Inspiegabilmente l’azienda ci comunicava che la convocazione era riservata solo alle r.s.a. del cantiere, per cui, la FLAICA CUB non avendo ancora costituito una r.s.a. non poteva presenziare, ritrattando e disconoscendo la nota pervenuta in data 26.06.17 che per opportuna conoscenza alleghiamo al presente comunicato.

Non ci sorprende ricevere questo tipo di trattamento dalle aziende soprattutto agli inizi, per cui, considerato che lo spirito che contraddistingue l’esercizio delle attività sindacali di questa O.S. è prevalentemente indirizzato alla difesa dei diritti dei lavoratori, invece di scendere in sterili polemiche con l’azienda palesemente in difficoltà, abbiamo preferito chiedere una riconvocazione che giunga in tempi brevi, poiché riteniamo che il trasferimento dei dipendenti del cantiere r.s.u. di Telese Terme da una sede all’altra comporti una seria discussione relativa al rispetto della normativa sulla salute ed la sicurezza nei luoghi di lavoro e pertanto sia riservata un’ampia considerazione per una corretta tenuta delle relazioni industriali

Nostro malgrado ci duole sottolineare la posizione assunta dal Sig. Nappi rappresentante della O.S. Fiadel, il quale ha tenuto a precisare che la Fiadel di Benevento intende sedersi alle riunioni solo con le OO.SS. firmatarie del ccnl, manifestando il suo dissenso contro la FLAICA CUB per aver presentato un esposto alla Procura della Repubblica contro lo stesso per i fatti accaduti sul Comune di Limatola in occasione dell’illegittimo passaggio di cantiere sottoscritto dallo stesso.

A tal proposito, stigmatizzando duramente le dichiarazioni e la posizione assunta dal Sig. Nappi, sarebbe il caso di ricordare che un Organizzazione Sindacale che non ha timore affronta discussioni con tutte le rappresentanze sindacali in quanto rappresenta dei lavoratori, a maggior ragione quando si affrontano temi collettivi, la FLAICA CUB da sempre predilige il principio della pluralità di opinioni in quanto ritiene che sia l’unico strumento per giungere alla massima condivisione, quanto riguarda la questione relativa alla sottoscrizione del ccnl Fise/Assoambiente è doveroso ribadire che la FLAICA CUB ne va orgogliosa di non essere firmataria di un contratto collettivo nazionale che ha aumentato l’orario di lavoro da 36 a 38 settimanali a parità di salario producendo disoccupazione e più potere per le aziende che in alcune casi per risparmiare qualche ora di straordinario costringono i lavoratori ad espletare servizi di raccolta in turni pomeridiani sotto il sole cocente.

                          F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. BENEVENTO

0258- Cant. R.s.u. Telese - Convocazione - Azienda Lavorgna

FLAICA CUB CASERTA – S.MARIA C.V.: LA FIT CISL FOMENTA “E’ SCIOPERO SELVAGGIO”

ecologica pugliese protesta stipendi 3-3

Oggetto: Comunicazione di Interesse Sindacale –  Richiesta Incontro Urgentissimo;

La FLAICA C.U.B. Caserta, in riferimento ai fatti accaduti in data odierna presso il cantiere dei servizi ambientali del Comune di S. Maria C.V., ritiene doveroso il presente intervento.

Infatti, in seguito alla protesta spontanea dei dipendenti, risulta che un delegato aderente alla O.S. Fit Cisl Caserta, dipendente dell’azienda Termotetti S.A.S. in forza presso il cantiere r.s.u. del Comune Casagiove, inspiegabilmente presente alle ore 05:00 all’interno del medesimo cantiere, ha assecondato e sostenuto un’astensione dal lavoro illegittima.

La scrivente O.S., stigmatizzando in primo luogo gli atteggiamenti poco consoni a quanto previsto dalla legge che regolamenta lo sciopero tenuti dal delegato, fa notare che la O.S. Cisl Nazionale nei giorni scorsi si è profusa in attacchi a questa O.S. in occasione dello sciopero indetto nel settore dei trasporti, accusandoci di essere un “Sindacatino” promotore di scioperi selvaggi, nonostante questa dichiarazione venisse smentita dai garanti dello sciopero, poiché tutti i passaggi normativi erano stati rispettati.

A tal proposito ci chiediamo: l’episodio di stamattina rappresenta uno sciopero selvaggio e pretestuoso? È possibile che non si rendano conto dei rischi a cui va incontro un lavoratore ignaro delle conseguenze?

Pertanto ribadiamo che siamo contrari a questo tipo di astensionismo senza senso, assecondato da sindacati che ambiguamente si propongono per altri fini, per cui, nel condannare queste forme di lotta, irrispettose delle leggi in materia, per un rigoroso rispetto dei ruoli, chiediamo all’azienda un intervento nei confronti delle OO.SS. promotrici di eventi del genere, oggi appoggiati dal delegato territoriale della O.S. Fit-Cisl.

La FLAICA CUB manifesta l’immediata disponibilità ad un incontro urgente, al fine di chiarire la posizione della scrivente, relativamente alle procedure previste dalla 146/90 e dei servizi minimi essenziali e dei propri associati in merito a quanto accaduto.

Distinti saluti.

FLAICA CUB CASERTA

FLAICA CUB CASERTA – SERVIZI DI PULIZIE INDOTTO ASL CASERTA: SIT- IN COMUNICATO STAMPA

AMALFI 8

In data odierna la FLAICA CUB Caserta ha indetto un sit – in presso gli uffici Provinciali dell’Inps di Caserta per protestare contro i ritardi dei pagamenti della F. I. S. (Fondo di Integrazione Salariale).

La richiesta, nei modi e nei tempi come prevede la legge, è stata presentata da circa 6 mesi al fine di integrare le retribuzioni dei circa 400 dipendenti dell’indotto delle pulizie, i quali hanno accettato una riduzione del 37% dello stipendio.

L’aspetto salariale coinvolge tutti nella lotta, per cui, anche se la FLAICA CUB rappresenta l’80% dei lavoratori in questione, l’adesione registrata è stata del 100% di tutta la forza lavoro.

Giunti alle ore 10:00, con tutti i lavoratori in presidio davanti agli uffici provinciali dell’Inps di Caserta, per dare seguito ad un corteo pacifico, la Direttrice Generale ha preferito invitare i Responsabili Provinciali della FLAICA CUB, impegnandosi concretamente per una risoluzione della problematica.

La stessa, dopo ampia discussione, ha precisato che il Lotto 1 (C M SERVICE e G S I SRL) è in regola con la documentazione presentata, mentre il problema sembrerebbe esserci per il lotto 2, in quanto la documentazione non sarebbe completa.

La Direttrice Generale infine ha assunto un impegno a breve termine dichiarando che entro 20 giorni saranno autorizzati i versamenti sui conti correnti dei dipendenti del Lotto 1, mentre per il Lotto 2, appena sarà presentata tutta la documentazione utile saranno esaminati ed autorizzati i pagamenti.

La FLAICA CUB, soddisfatta ed fiduciosa dell’impegno profuso dalla Direttrice, nei prossimi due o tre giorni sarà impegnata a sollecitare le aziende del Lotto 2 ad integrare la documentazione mancante, preavvisando che ulteriori perdite di tempo saranno oggetto di nuove proteste e sit-in.

FLAICA CUB CASERTA – CELLOLE : PAGAMENTO PARZIALE DELLE RETRIBUZIONI AI DIPENDENTI DEL CONSORZIO CITE S.C.ARL.

af686d7d-bafb-417a-b041-a6dd07a0c3e8

COMUNICATO STAMPA CELLOLE

 

Stigmatizziamo duramente il comportamento tenuto dall’azienda, la quale unilateralmente ha provveduto al pagamento delle retribuzioni di aprile solo ad una parte dei dipendenti del cantiere r.s.u. del Comune di Cellole.

Infatti a tutt’oggi risultano esclusi dal pagamento delle retribuzioni di aprile circa 15 operai.

Irritante l’atteggiamento tenuto dall’azienda, per l’immotivata decisione, ma ad alimentare ulteriormente la preoccupazione tra i lavoratori è l’incertezza per il prossimo pagamento delle retribuzioni di maggio.

Pertanto, considerata intollerabile la situazione, che rischia di generare proteste spontanee dei lavoratori, abbiamo provveduto ad avviare le consuete procedure di raffreddamento attraverso una nota inviata alla Prefettura di Caserta e proclamato lo stato di agitazione di tutto il personale dipendente.

Non escludiamo la possibilità di formalizzare la richiesta di pagare direttamente le retribuzioni al Comune, ai sensi dell’art.30 del D.lgs 50/16 (Nuovo Codice sugli Appalti), per consentire ai lavoratori di percepire quanto loro dovuto.

F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA