Monthly Archives: maggio 2017

FLAICA CUB CASERTA-CAPUA: GRAVE ATTO INTIMIDATORIO A DANNO DEL RAPPRESENTANTE SINDACALE GUARINO GIOVANNI

14184464_1267227869976995_3090900490148163957_n

                                                                COMUNICATO STAMPA

La F.L.A.I.C.A. C.U.B. Caserta intende condannare, senza mezzi termini, l’atteggiamento delittuoso utilizzato dalla Falzarano per zittire le denunce presentate dalla FLAICA CUB, infatti sono state notificate due distinte disposizioni di servizio al Nostro Responsabile Sindacale Provinciale, dipendente in forza presso il cantiere r.s.u. del Comune di Capua, partorite a sole 24 ore di distanza dal sequestro dell’area sita in Via Boscariello, utilizzata ricordiamo dalla Falzarano come isola ecologica.

Infatti nei giorni scorsi lo stesso è stato obbligato a trasferirsi presso la delegazione di S. Angelo in Formis per espletare il servizio ecosportello mai autorizzato dal Comune di Capua ed oltretutto in ambienti impraticabili.

La disposizione notificata a Giovanni Guarino non è altro che una conferma della condotta antisindacale praticata dalla Ecologia Falzarano contro la O.S. FLAICA CUB CASERTA.

Abbiamo contattato il Consigliere, incaricato della Delegazione, il quale ci ha confermato che la Ecologia Falzarano non ha mai ricevuto le dovute autorizzazioni per effettuare servizio di ecosportello presso la delegazione di S. Angelo in Formis, per cui, fermo restando che le suddette disposizioni saranno oggetto di denuncia a carico del responsabile dell’azienda che ha notificato l’ordine di servizio al dipendente, la FLAICA CUB nei prossimi giorni chiederà un intervento urgente alle autorità preposte al controllo.

In merito allo sciopero, invenzione delle OO.SS. CGIL – Uil e Fiadel del 05 e 06 giugno, è doveroso precisare che per proclamare uno sciopero di due giorni consecutivi la legge 146/90 impone alle Organizzazioni Sindacali una precedente proclamazione di un giorno per poi indire quella di due, pertanto, considerato che lo sciopero del 20 maggio era uno sciopero regionale, indetto dalla FLAICA CUB contro il rinnovo contrattuale, era evidente che bisognava indire una giornata di sciopero e specificare che la stessa era dovuta al mancato pagamento delle retribuzioni sui cantieri di Capua e Grazzanise.

A tal proposito la falsa proclamazione dello sciopero del 05 e 06 giugno dimostra quanto sia meschino il comportamento delle OO.SS. CGIL – Uil e Fiadel le quali si prendono gioco dei lavoratori facendo intendere di contrastare l’azienda quando sanno perfettamente che il tutto sarà annullato dalla Commissione di Garanzia.

Sarà una settimana di grandi e straordinarie sorprese che restituirà legalità a chi con grande dedizione difende i diritti dei lavoratori.

 

                                     FLAICA UNITI C.U.B. CASERTA

                                CONFEDERAZIONE UNITARIA DI BASE

 

 

FLAICA CUB CASERTA – CAPUA: LA ECOLOGIA FALZARANO RISPARMIANDO TANTI SOLDI…….DANNEGGIA GLI EX DIPENDENTI DEL CONSORZIO ED I CITTADINI CAPUANI….. SOPRATUTTO I DISOCCUPATI

b96e076c-b1f8-4a37-8104-818e37eae7ae

                       COMUNICATO STAMPA CAPUA

 

La F.L.A.I.C.A. C.U.B. Caserta denuncia ancora una volta, ormai sono trascorsi circa 15 mesi, il reiterato impiego di personale in aggiunta a quello già presente sul cantiere r.s.u. del Comune di Capua, da parte dell’azienda Ecologia Falzarano.

Nel mentre gli operatori ecologici sono rinchiusi in un’angosciante attesa, prima di ricevere lo stipendio di aprile, l’azienda continua ad utilizzare ed a certificare l’impiego di due operai, assunti di recente, violando la vigente Legge Regionale, che espressamente vieta l’assunzione di nuovo personale nel settore igiene ambientale fino al completo assorbimento degli ex dipendenti dei Consorzi di Bacino, ma, nel contempo, trascura gli obblighi assunti negli atti di gara, in quanto, dai documenti in nostro possesso, risulta che l’azienda prometteva l’assunzione di n.2 guardie ambientali da individuare negli elenchi dei disoccupati di Capua, Grazzanise e S. Maria la Fossa.

Proseguendo verso l’umiliazione, ci è stato segnalato che l’azienda sembra avrebbe dovuto fornire a tutti gli operatori ecologici, addetti allo spazzamento, automezzi ape car, invece risulta che gli stessi siano appiedati e dotati di carrettini del ‘700, per questa ragione gli stessi sono obbligati ad iniziare il servizio partendo dalla villa comunale, anziché dal cantiere di riferimento, e costretti ad effettuare lunghe passeggiate prima di raggiungere la zona assegnata per espletare il servizio di spazzamento manuale, con un conseguente notevole rallentamento.

Ancora gli automezzi in dotazione degli operatori ecologici impiegati nella raccolta sono di immatricolazione pluriennale, sprovvisti di cassette di primo soccorso, di estintori, in caso di incendio, di copertura assicurativa, di localizzatore gps, addirittura sembra che l’azienda avrebbe promesso in gara di servirsi di automezzi a basso impatto ambientale, invece ci viene segnalato che gli ingombranti vengono caricati a mano, pura preistoria.

Per non parlare delle condizioni igienico sanitarie segnalate dalla FLAICA CUB all’Asl, poiché risulta che 51 operatori hanno a disposizione 1 doccia, due water e due lavabo, mentre gli spogliatoi sono a circa 5 mt di distanza dai bagni, per cui un operaio dovrebbe percorrere quella distanza indossando l’accappatoio, assurdo sembra manchino addirittura i servizi igienici ed i locali per l’igiene personale per le donne.

La FLAICA CUB resterà sempre vigile ed attenta a presunte mistificazioni o raggiri che potrebbero verificarsi, nel pieno rispetto della legalità, della trasparenza e della correttezza che da sempre caratterizza l’esercizio dell’attività sindacale che conduciamo, riscontrando sempre di più l’omessa vigilanza di chi dovrebbe ma non fa, di chi finge di non vedere e di non sapere..

                                         FLAICA UNITI C.U.B. CASERTA

CONFEDERAZIONE UNITARIA DI BASE

 

FLAICA CUB CASERTA – CAPUA: DALL’AZIENDA ECOLOGIA FALZARANO L’ENNESIMO ATTO DISCRIMINANTE

14102263_1262478297118619_5314517012132384086_n

COMUNICATO STAMPA CAPUA

La FLAICA CUB CASERTA ha assistito l’incontro richiesto dalle OO.SS. ed i tre associati Comuni Capua, Grazzanise e S. Maria la Fossa e l’azienda Ecologia Falzarano, tenuto nella giornata odierna presso il Comune di Grazzanise.

Dalle dichiarazioni udite con molta pazienza ma allo stesso modo con molto incredulità, dai sindacati maggioritari sono praticamente emerse una piccola parte delle problematiche che la FLAICA CUB rivendica sistematicamente da circa un anno, chiedendoci ma loro dove erano:

Quando denunciavamo l’utilizzo di personale straniero, la mancata riassunzione degli 11 operai, i pagamenti selettivi, i corsi di formazione e informazione eseguiti in forma ridottissima e al di fuori l’orario di lavoro, i mancati pagamenti di diversi istituti contrattuali (Scatti di Anzianità; Buoni pasto ecc..) previsti dal CCNL di categoria che noi orgogliosamente non sottoscriviamo, il pagamento unilaterale della prima quattordicesima in due trance, il mancato pagamento dell’EGR, il pagamento parziale dell’Una Tantum ecc….

Una desolante consolazione che ci mette di fronte uno scenario davvero preoccupante, se si pensa che dovranno trascorrere ancora circa 6 anni prima di concludere questa drammatica esperienza.

Riteniamo doveroso sottolineare che il fallimento delle relazioni industriali è merito loro, la reiterata disposizione del pagamento delle retribuzioni con metodi discriminatori è merito loro, la perdita di dignità a causa di luoghi di lavoro fatiscenti o assenti è merito loro. Per queste ragioni sentiamo il dovere di andare avanti per la nostra strada convinti più che mai di essere L’ALTERNATIVA.

L’azienda ha dichiarato che entro mercoledì prossimo sarà in grado corrispondere i due stipendi di marzo ed aprile ai soli Comuni di Grazzanise e S. Maria la Fossa, mentre ai lavoratori di Capua sarà pagato solo quello di marzo.

L’ennesimo atto discriminante che sarà prontamente denunciato alla Prefettura di Caserta.

Quanto attinente le denunce formulate per il mancato rispetto delle normative sulla salute e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e di quelle relative alle norme ambientali riteniamo la FLAICA CUB continuerà a sollecitare le autorità nei prossimi giorni fino al ripristino totale della normalità nei luoghi di lavoro.

Prossime richieste di intervento saranno trasmesse agli istituti preposti per i dovuti controlli in seguito a nuove segnalazioni pervenute dal cantiere di Capua e di Grazzanise.

La lotta è ancora lunga per cui invitiamo tutti gli operatori ecologici della Provincia di Caserta ad aderire allo sciopero Regionale indetto per domani, a maggior ragione quelli di Grazzanise, S. Maria la Fossa e Capua.

Uniti si vince!

 

 

                                     FLAICA UNITI C.U.B. CASERTA

                              CONFEDERAZIONE UNITARIA DI BASE

 

 

FLAICA CUB CASERTA – CAPUA: PROSEGUE LA LOTTA CONTRO LA ECOLOGIA FALZARANO

ecologica pugliese protesta stipendi 3-3

COMUNICATO STAMPA CAPUA

Ci risiamo.

L’Azienda non riesce a pagare gli stipendi ed i dipendenti tornano sul piede di guerra.

Un reiterato modo di agire che purtroppo grava non poco sulle spalle delle famiglie monoreddito che normalmente, con gli stipendi, a malapena riescono ad arrivare alla terza settimana del mese.

La FLAICA CUB Caserta si vede costretta ad intervenire, nuovamente, per la situazione di disagio che interessa tutto il personale dipendente del Comune di Capua per il regolare pagamento degli stipendi, nonostante la maggior parte dei lavoratori sia iscritto ad altri sindacati.

Le rassicurazioni, ricevute dall’azienda, non si sono concretizzate, per cui lo sconforto tra i lavoratori aumenta producendo incontrollate proteste spontanee.

Si ribadisce che il mancato pagamento degli stipendi rappresenta un inadempimento del datore di lavoro, motivo per il quale il lavoratore potrebbe richiedere eventuale risarcimento dei danni derivanti dal fatto che nel frattempo non è stato in grado di far fronte ai suoi impegni economici, problematica che colpisce specialmente le famiglie monoreddito.

Pertanto, a tutela del personale, la FLAICA CUB è pronta a depositare una messa in mora all’azienda per il tempestivo pagamento delle retribuzioni dei mesi di Marzo e Aprile riservandoci, in caso di ulteriore ritardo, di tutelare la posizione dei dipendenti presso le autorità competenti, chiamando a responsabilità del danno causato i soggetti che avessero contribuito con propri atti o omissioni al rallentamento del procedimento de quo.

Nel frattempo nei giorni scorsi abbiamo trasmesso due distinte segnalazioni al Nucleo Operativo Ecologico (N.O.E.) e all’ASL distretto di Caserta per chiedere un intervento di verifica delle condizioni igienico sanitarie in cui sono costrette ad operare gli operatori.

Nella giornata odierna si è tenuto un incontro con il Sindaco Centore al quale abbiamo rappresentato lo stato di difficoltà che attraversano gli operatori ecologici e l’inquietante atteggiamento silenzioso con il quale i sindacati maggioritari si occupano della questione.

A dir poco scandoloso…!

FLAICA UNITI C.U.B. CASERTA

CONFEDERAZIONE UNITARIA DI BASE

 

FLAICA CUB CASERTA – MERCATO ORTOFRUTTICOLO DI S. TAMMARO : I DIPENDENTI DEL SERVIZIO PORTIERATO E GUARDIANIA PRONTI A RIVENDICARE CON FORZA I LORO DIRITTI!

2zrIVlKx

COMUNICATO STAMPA PORTIERATO

MERCATO ORTOFRUTTICOLO S. TAMMARO

 

La FLAICA CUB CASERTA, diversamente da come viene dipinta dalle aziende, si ritiene un sindacato abbastanza moderato.

Nel caso specifico, che riguarda i dipendenti della società Team Security, che svolgono attività di portierato presso il mercato ortofrutticolo del Comune di S. Tammaro, siamo dinanzi ad una vera pè propria ingiustizia praticata ai danni dei dipendenti.

Infatti gli stessi lamentano un inquadramento inferiore rispetto a quello posseduto con la precedente azienda, ma non solo, addirittura l’azienda, non contenta del danno economico arrecato, notifica agli stessi una disposizione di servizio nella quale viene ordinato il controllo dei rifiuti conferiti all’interno dei cassoni posti nell’area mercatale, inverosimile.

Ma non è tutto, abbiamo verificato dai cedolini paga, anomale detrazioni riferite a ferie e permessi, che sembra vengano scalate per compensare ore convenzionali previste dalla retribuzione base.

Per queste ragioni abbiamo provveduto ad inviare un ultimo avviso all’azienda, al fine di addivenire ad una risoluzione bonaria.

                          F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA

FLAICA CUB CASERTA – CAPUA: III° DIFFIDA ALLA ECOLOGIA FALZARANO PER PRESUNTE NUOVE ASSUNZIONI

FALZARANO ECOLOGIA 1

COMUNICATO STAMPA

CAPUA

La vertenza iniziata per i mancati pagamenti degli stipendi si arricchisce di un ulteriore episodio che conferma quanto ampiamente denunciato dalla FLAICA CUB Caserta nell’anno scorso.

Infatti, stante alle segnalazioni riferiteci dagli operatori ecologici del cantiere r.s.u. del Comune di Capua, in data odierna sono stati affissi in bacheca dei turni di lavoro all’interno dei quali sono comparsi altri due nuovi operai, provenienti da altri territori, oltre agli 11 operai reintegrati in seguito al ricorso ex 700 c.c. accolto dal Giudice del Tribunale del Lavoro di Benevento, mentre il terzo operaio, anche questo proveniente da altro luogo, con mansioni di autista, verrebbe impiegato dall’azienda quotidianamente per lo scarico degli autocompattatori, altra disposizione incomprensibile dal momento che sul cantiere di Capua ci sono ben 8 operatori con mansioni di autista.

Quindi, facendo un rapido conto, il cantiere r.s.u. del Comune di Capua allo stato attuale risulterebbe composto complessivamente da n. 54 unità, poiché i tre operai, presumibilmente assunti di recente, al superamento dei 240 gg. acquisirebbero il diritto al cantiere per sempre.

Un atto illegittimo ed unilaterale che anche in questo caso gode del silenzio dei sindacati maggioritari, per cui, le paventate ipotesi di accordi sommersi assume sempre più un inquietante e triste riscontro. Un “do ut des” (Io do perché tu mi dia) che rischia seriamente di generare nuove assunzioni che difficilmente sarebbero sostenute economicamente producendo un inevitabile reazione a catena.

La FLAICA CUB, esclusa dalle trattative sindacali, dalle riunioni convocate dal Comune, addirittura dall’organizzazione del piano ferie, ha presentato un’apposita segnalazione al RUP di Grazzanise ed al Comune di Capua, diffidando la società Ecologia Falzarano a reiterare tale disposizione.

La predetta comunicazione è stata inviata per conoscenza anche al Prefetto di Caserta, al Commissariato di Polizia di S. Maria C.V., al Comando dei Carabinieri di Capua, alla Guardia di Finanza Compagnia di Capua ed al Comando dei Vigili Urbani di Capua.

Siamo un’Organizzazione Sindacale seria e rifiutiamo il compromesso, per questo pretendiamo decisi trasparenza e lealtà, siamo a difesa degli operai onesti, dei politici leali e rivendichiamo ancora una volta il rispetto della legge e delle regole.

Infine la FLAICA CUB vuole esprimere un pensiero rivolto a tutti i disoccupati del Comune di Capua:

“Non permetteremo mai nuove assunzioni sul nostro territorio”

0907 Cant. R.s.u. Capua - III° Diffida per utilizzo personale estraneo-Presunte nuove assunzioni - Azienda Ecologia Falzarano

                            

FLAICA UNITI C.U.B. CASERTA

CONFEDERAZIONE UNITARIA DI BASE

 

FLAICA CUB NAPOLI: GESTO ESTREMO DEI DIPENDENTI CIMITERIALI DI BARRA, PONTICELLI E S.GIOVANNI

18301550_10208425736273218_3381357662790770208_n

COMUNICATO STAMPA NAPOLI

 

Clamorosa protesta dei dipendenti cimiteriali (Barra, Ponticelli e S. Giovanni a Teduccio) dell’azienda Ercolani Group.

 

18300975_10208425845435947_2473989925687345888_n 18403129_10208425803834907_4956691041424164562_n

 

 

 

 

 

 

Stamattina hanno deciso di incrociare le braccia e protestare per il mancato pagamento delle retribuzioni.

Infatti mancano da circa 5 mesi gli stipendi e la condizione economica vissuta dagli operai è drammatica, a farne le spese non sono solo i diretti interessati ma anche i nuclei familiari

18274943_10208425803434897_2199668082473088172_n

18301550_10208425736273218_3381357662790770208_nUna situazione insostenibile che ha prodotto la dura protesta degli operai bloccando per qualche ora il traffico.

Sempre nella giornata odierna è pervenuta la convocazione da parte della Prefettura di Napoli che ha fissato l’incontro il 12 maggio alle ore 10:30.

 

Auspichiamo in una risoluzione della problematica nel più breve tempo possibile, diversamente ci vedremo costretti a compiere gesti estremi come quelli di oggi.18342039_10208425772514124_4285525021467263540_n

« Older Entries