Monthly Archives: aprile 2017

Il Referendum Alitalia, Sindacato di classe come unica via.

flmu alitalia

Il Referendum Alitalia assieme alle nuove lotte operaie pone con forza la questione del sindacato di classe in Italia.

di Antonio Ferrari, Segretario Nazionale FMLUniti-CUB

Il risultato importante dei lavoratori Alitalia che, col referendum, hanno bocciato l’ennesimo accordo al ribasso dei sindacati concertativi col governo ed il fallimentare management della società’, segna una importante inversione di tendenza relativamente al protagonismo dei lavoratori. Read more

ALITALIA COME LA FIAT, UN REFERENDUM CON LA PISTOLA ALLA TEMPIA

alitalia

Sono mesi, anni, che assistiamo allo spettacolino organizzato intorno alle sorti del vettore aereo, l’Alitalia. Governo, padroni, CGIL, CISL, UIL, come avvoltoi, tutti impegnati nel gioco delle parti, tesi a prospettare grandi cambiamenti a cui si opporrebbero grandi contrasti, il solito “cambiare tutto per non cambiare nulla”, e scaricare sui lavoratori i disastri della sciagurata gestione degli ultimi anni. Read more

FLAICA CUB CASERTA – CAPUA: PROCLAMATO LO STATO DI AGITAZIONE E RICHIESTO UN INCONTRO URGENTISSIMO AL COMUNE DI CAPUA

na2

COMUNICATO STAMPA CAPUA

 

La F.L.A.I.C.A. C.U.B. Caserta come annunciato nel comunicato precedente ha richiesto alla Prefettura di Caserta l’avvio della procedura di raffreddamento proclamando lo stato di agitazione di tutto il personale.

Nello stesso tempo abbiamo dichiarato l’immediata disponibilità ad un incontro presso il Comune di Capua, uno dei tre Comuni aderenti all’associazione dei Comuni.

Sul cantiere dei servizi ambientali del Comune di Capua il clima si è fatto pesante, principalmente dopo aver appreso la notizia del pagamento di un acconto corrisposto agli operai dei Comuni di Grazzanise e S. Maria la Fossa, una disposizione aziendale non nuova, poiché, autorizzata in passato e mai contestata dai sindacati che attualmente rappresentano la maggioranza degli operatori ecologici del cantiere di Capua, nel contempo, è giusto precisare che gli operatori ecologici dei Comuni di Grazzanise e S. Maria la Fossa, seppur apparentemente favoriti, restano in attesa di ricevere il saldo delle spettanze di marzo.

Quanto accaduto contribuisce ad alimentare una guerra fra poveri, riconoscendo nell’azienda la maggiore responsabilità in quanto artefice di un atto discriminatorio, a conferma di quanto sia scadente il potere contrattuale messo esercitato dalle OO.SS. FP CGIL – UIL TRASPORTI – FIADEL che rappresentano l’80% degli operai di Capua, Grazzanise e S. Maria la Fossa.

Nei prossimi giorni saranno proclamate diverse assemblee ed incontri con gli operatori ecologici del Comune di Capua per sottoporre agli stessi una piattaforma rivendicativa per rilanciare il cantiere di Capua, attraverso più solide è trasparenti relazioni sindacali, che vede come primo obbiettivo il pagamento puntuale delle retribuzioni.

In conclusione la FLAICA CUB CASERTA, scusandosi con la cittadinanza per eventuali rallentamenti generati dallo stato di agitazione vigente, si schiera al fianco degli operatori ecologici del Comune di Capua ed è pronta a sostenere la lotta per rivendicare e difendere con determinazione il diritto allo stipendio.

FLAICA CUB CASERTA – TEANO: “GRAVE” LA SOCIETA’ TERMOTETTI CONFERISCE AD UN INDAGATO IL COORDINAMENTO DEI SERVIZI A TEANO

n32

COMUNICATO STAMPA

 

Se quanto segnalato dagli operatori ecologici del Comune di Teano risultasse vero ci troveremo dinanzi ad un vero e proprio danno praticato a carico del Comune di Casagiove nonché ad un’ipotetica alterazione dei costi del personale a carico del Comune di Teano e dell’intera collettività.

Infatti pare che un dipendente della Termotetti, facente parte della dotazione organica del Comune di Casagiove, e quindi retribuito dalla corrispondente fattura, sia stato incaricato dalla stessa azienda per coordinare il servizio di raccolta, trasporto e spazzamento rifiuti nel Comune di Teano.

Ovviamente siamo in completo disaccordo su un eventuale disposizione di questo tipo, poiché, non rispetta il Capitolato Speciale di Appalto dei Comuni di riferimento ed oltretutto non rispetta quanto previsto dal CCNL di categoria in materia di trasferimento individuale dei dipendenti.

A tal proposito in settimana provvederemo alla verifica delle voci circolanti ed alle eventuali denunce del caso, è inimmaginabile che un’azienda conferisca l’incarico del coordinamento dei servizi presso il Comune di Teano ad un dipendente storico di un’altra unità di lavoro.

Inoltre sembra che lo stesso faccia parte dei 108 dipendenti indagati per la questione relativa allo scandalo avvenuto all’epoca del Consorzio Unico dei rifiuti.

Davvero Vergognoso!

LINK ALLEGATO

http://www.casertace.net/261281-tutti-i-nomi-consorzio-unico-di-bacino-20-archiviazioni-in-88-ora-rischiano-il-processo.html

FLAICA CUB CASERTA – CAPUA: “VERGOGNOSO” OPERATORI ECOLOGICI ANCORA IN ATTESA DELLO STIPENDIO DI MARZO.

AMALFI 8

COMUNICATO STAMPA

La F.L.A.I.C.A. C.U.B. Caserta denuncia indignata l’atteggiamento ripugnante con il quale si cerca di silenziare la vicenda che coinvolge gli operatori ecologici del cantiere per i servizi ambientali del Comune di Capua, i quali hanno trascorso le FESTIVITA’ PASQUALI e si apprestano a vivere la FESTIVITA’ DELLA LIBERAZIONE e quasi sicuramente la FESTA DEI LAVORATORI il 1° MAGGIO senza ancora ricevere lo stipendio del mese di MARZO.

Protagonisti in negativo sono i sindacati che da più di un anno seguono gli operatori ecologici del cantiere r.s.u. di Capua, e che sono gli unici responsabili di un fallimento totale delle relazioni sindacali facendo crollare il potere sindacale che era stato raggiunto con tanti sacrifici dalla F.L.A.I.C.A. C.U.B.

La F.L.A.I.C.A. C.U.B. Caserta, che allo stato attuale rappresenta appena 10 operatori su 51, sente il dovere di intervenire e denunciare con determinazione quanto sta accadendo in questi giorni nel settore ambientale del Comune di Capua, stigmatizziamo senza mezzi termini le sterili procedure di raffreddamento e le inutili assemblee, proclamate dai sindacati in giorni strategicamente utili all’azienda più che alle rivendicazioni dei lavoratori, sono un evidente strategia tesa al contenimento delle lamentele degli operatori che giorno dopo giorno aumentano, in poche parole “Mantenè ò carro p’ à scesa”.

Ennesima ingiustizia, a danno degli operatori ecologici di Capua, quando hanno saputo del pagamento di un acconto dello stipendio agli operatori ecologici del cantiere di Grazzanise e forse anche a quelli di S. Maria la Fossa, un atto discriminatorio che mette in risalto ancora una volta i limiti di un’azienda che si è aggiudicata un appalto di circa 27.000.000 di euro e che non è stata in grado di garantire sia un equo trattamento sui tre cantieri dell’associazione dei Comuni e sia un solo pagamento puntuale delle retribuzioni, il tutto condito dall’accomodante gestione dei sindacati che rappresentano la maggioranza delle adesioni sul cantiere di Capua.

Per queste ragioni la F.L.A.I.C.A. C.U.B. Caserta nella prossima settimana attiverà tutte le procedure previste dalla Legge coinvolgendo, come giusto che sia, il Responsabile Unico del Procedimento di Gara, il Sindaco di Grazzanise come Comune Capofila ed il Sindaco di Capua, poiché, ci risulta che l’azienda non sia in regola con il pagamento del D.U.R.C.  e quindi non possa in alcun modo operare per retribuire i lavoratori. Una circostanza molto grave che richiede una serie riflessione sulla corretta applicazione di quanto previsto dal C.S.A. della gara, nel contempo però, registriamo un inquietante silenzio di tutti gli attori in campo.

FLAICA UNITI C.U.B. CASERTA

CONFEDERAZIONE UNITARIA DI BASE

No alla tangente a favore di fim, fiom, uilm

lavoratori cub

Entro il 15 Maggio 2017, bisogna dire NO alla trattenuta di 35 euro a favore di fim, fiom, uilm, come concordato in sede di rinnovo del contratto nazionale di categoria.

Le aziende stanno comunicando questa scadenza ai dipendenti.

 

I 35 denari vengono richiesti alle lavoratrici e ai lavoratori per il “servizio reso” … con la forma truffaldina del silenzio/assenso; Read more

« Older Entries