Category Archives: Cub Flaica

FLAICA CUB BENEVENTO: CLAMOROSO! PREVISTE 42 NUOVE ASSUNZIONI – “E IO PAGO!”

toto

COMUNICATO STAMPA BENEVENTO

 

PUBBLICATO UN BANDO DI CONCORSO PER L’ASSUNZIONE DI 40 OPERATORI ECOLOGICI  2 DIRIGENTI

E IO PAGO!

 

Appare davvero contraddittoria la procedura avviata dall’Asia di Benevento per l’assunzione a tempo determinato di n.10 operatori ecologici con livello 2°B e n.30 operatori ecologici con livello 3°B.

E IO PAGO!

Ancor più inquietante la previsione di assumere sempre a tempo determinato n.2 dirigenti, un Responsabile Amministrativo ed un Responsabile Tecnico entrambi da inquadrare con livello “Q”

E IO PAGO!

Geniale ma al tempo stesso allarmante, considerato che siamo in prossimità delle elezioni politiche e che l’intera operazione avrà un costo annuo di circa 1.800.000 euro.

E IO PAGO!

Gli interrogativi che ci poniamo sono molto semplici:

  1. Quale ragione spinge l’Asia a fare 42 nuove assunzioni, considerando che la dotazione organica attuale presenta già circa 80 unità precarie oltre ai circa 110 storici;
  2. Dove trova la copertura economica per pagare le retribuzioni ed i contributi per 42 lavoratori?
  3. A chi verrà ribaltato il maggiore costo derivante da nuove assunzioni, sebbene queste risultino a tempo determinato, per la durata di 12 mesi?

Di recente abbiamo appreso dalla stampa che una spazzatrice perdeva olio nelle vie centrali della città, da mesi rappresentiamo puntualmente all’azienda le difficoltà degli operatori ecologici addetti allo spazzamento, costretti ad operare senza automezzi ed attrezzature adeguate, abbiamo altresì segnalato più volte l’evidente inefficienza ed insufficienza del parco automezzi che ostacola il regolare espletamento di tutti i servizi da rendere, infine abbiamo lamentato la difficile condizione in cui versano i locali adibiti a spogliatoi.

E IO PAGO!

Come è ben noto l’Asia di Benevento è una società interamente partecipata e controllata dal Comune di Benevento, per cui, a totale carico dei contribuenti del medesimo Comune, per queste ragioni ipotizziamo che questa iniziativa, che ha tutto il gusto di una manovra elettorale, potrebbe costare caro solo ai cittadini. In più intuiamo che a breve ci ritroveremmo con un esercito di operatori ecologici che, a causa della grave carenza del parco automezzi, si ritroverebbe impossibilitato ad effettuare il proprio lavoro, il tutto sempre a danno dei cittadini che, nonostante paghi una tariffa tra le più alte d’Italia, riceve un servizio nettamente inefficiente e nel complesso inadeguato.

MA CI FACCIA IL PIACERE!

Al caro Sindaco Mastella chiediamo invece un intervento serio e, soprattutto, rispettoso della normativa Regionale vigente!

Se veramente l’Asia di Benevento ha bisogno di manodopera sappia che la Legge Regionale n.14 del 26 maggio 2016 concede la possibilità di richiedere personale al Consorzio Unico di Bacino Regionale per ben 18 mesi, con zero costi da sostenere per la parte contributiva, così con i soldi risparmiati e liberati per un operazione da campagna elettorale, potrebbe far riparare qualche automezzo direttamente dall’officina dell’Asia, acquistare qualche altro automezzo che serve sia ai raccoglitori che agli spazzini come anche a quelli impiegati nel verde e addirittura prevedere di stabilizzare gli 80 interinali che lavorano con ansia da anni e sperano ogni mese che gli venga rinnovato il contratto.

Allo stesso modo suggeriamo all’Asia di Benevento di verificare se tra i profili professionali, già presenti nella pianta organica, attuale ci siano operai qualificati con i requisiti previsti per ricoprire la carica richiesta.

MA CI FACCIA IL PIACERE!

Siamo un Organizzazione Sindacale e per principio lottiamo per migliorare la qualità sui posti di lavoro e ricercare soluzioni per creare nuove assunzioni, ma nel settore rifiuti, e specialmente nella condizione in cui versa l’Asia di Benevento, bisogna capire che una sola nuova assunzione non rappresenta un risultato positivo ma un ulteriore danno soprattutto per la popolazione, esasperata dai costi smisurati della tassa sui rifiuti, ma anche per gli stessi operatori ecologici che vi lavorano al suo interno, poichè per sostenere un gruppo di circa 190 unità, ogni giorno è costretto a fare salti mortali per effettuare il servizio di raccolta, trasporto e spazzamento e ad adattarsi alle precarie condizioni igienico sanitarie dei locali in cui dovrebbero effettuare le operazioni di cambio d’abito e la cura dell’igiene personale, a causa delle difficoltà economiche in cui versa l’Asia di Benevento.

Prima di ricorrere alla CORTE DEI CONTI la FLAICA CUB BENEVENTO chiede al Sindaco Mastella un atto di coerenza e di buon senso, nel rispetto della LEGGE e dei contribuenti beneventani….

Ritiri quei bandi, difenda la LEGGE e la smetta di fare campagna elettorale sulla pelle dei cittadini onesti di Benevento!!!

Benevento 14.02.2018

 

F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. BENEVENTO

FLAICA CUB CASERTA – TEVEROLA: UN EX DIPENDENTE DEL C.U.B. ART.CE DA TRASFERIRE SUL CANTIERE R.S.U. DI TEVEROLA – L’INDIFFERENZA DELLE ISTITUZIONI

Immagine

 

COMUNICATO STAMPA TEVEROLA

MENTRE LE ISTITUZIONI DORMONO

I SINDACI BALLANO

 

Ancora una volta siamo costretti a sottolineare l’imbarazzante assenza delle istituzioni nei confronti dei dipendenti degli ex Consorzio di Bacino NA/CE.

Assurdo!

Come è ben noto a tutti (in primo luogo Sindaci e Sindacati) la Legge Regionale n.14 del 26 maggio del 2016 obbligava i soggetti affidatari (Aziende Private) ad utilizzare le unità dei Consorzi di Bacino della Regione Campania, ebbene in appena un anno e mezzo, nella sola Provincia di Caserta, sono state realizzate numerose nuove assunzioni nel settore ambientale, con il bene placido di coloro che avrebbero dovuto vigilare sulla corretta osservanza della normativa Regionale vigente.

Nel corso degli anni sono centinaia i lavoratori, operanti nel settore ambientale della provincia di Caserta con le aziende private, che hanno lasciato il mondo del lavoro per svariati motivi, di contro però, mai si è visto che un ex dipendente del Consorzio Consorzi di Bacino della Regione Campania sia stato inviato dal C.U.B. in sostituzione.

Scandaloso!

All’Assessore Bonavitacola ed al Governatore della Regione Campania V. De Luca abbiamo più volte denunciato la carenza di personale che si produceva in seguito alla riduzione del personale, segnalando la questione anche allo stesso Soggetto Liquidatore dell’Articolazione Caserta Ventriglia, senza ricevere alcuna risposta, un disinteresse complessivo.

Vergognoso!

L’ennesimo schiaffo ai dipendenti dell’ex C.U.B. arriva dal Sindaco di Teverola, il quale da alcuni mesi evita il confronto con Questa Organizzazione Sindacale, forse perché pretendiamo il rispetto della Legge Regionale, per cui è facile ipotizzare che lo stesso, forte dell’immobilismo e della indifferenza da parte delle istituzioni, si rinchiuda nell’ormai consueto silenzio e lasci che la questione si anestetizzi.

Illegale!

Il Comune di Teverola ha bandito una gara per 15 dipendenti, nel frattempo un dipendente ex C.U.B. ha raggiunto i limiti di età ed è stato collocato in pensione, la gara è stata comunque aggiudicata alla ECOCE S.R.L., la quale sta operando con 14 dipendenti storici impiegando quotidianamente un suo dipendente in supporto.

Sono mesi che chiediamo al Sindaco di convocare un incontro con la partecipazione del Soggetto Liquidatore del C.U.B. ed all’Assessore all’Ambiente della Regione Campania per l’individuazione di una unità del C.U.B. da trasferire sul cantiere r.s.u. di Teverola, senza ricevere una sola risposta.

A questo punto è facile ipotizzare che anche a Teverola si provvederà all’ennesima nuova assunzione per compensare alla mancanza del 15° dipendente.

Coerenza!

Ai canditati alle prossime elezioni chiediamo un impegno serio per il futuro, in special modo per il settore ambientale nella Nostra Provincia, mentre è dai responsabili di questa acclarata indifferenza che pretendiamo coerenza.

Sveglia!

Per quanto ci riguarda nel settore ambientale della Nostra Provincia una nuova assunzione non coincide per nulla con una buona azione!

Teverola 13.02.18

F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA

FLAICA CUB CASERTA – VITULAZIO: SI CONCRETIZZANO I NOSTRI SFORZI – IL COMUNE PRONTO A PAGARE DIRETTAMENTE I LAVORATORI

received_136662373715661

COMUNICATO STAMPA

CANTIERE R.S.U. VITULAZIO

 

L’AZIENDA AUTORIZZA IL COMUNE AL PAGAMENTO DIRETTO DI QUANTO DOVUTO AI LAVORATORI

 

Un primo grande passo in avanti è stato fatto dall’azienda che ha risposto alla comunicazione trasmessa dal Comune di Vitulazio il 1° febbraio.

Adesso non resta che attendere che si concretizzi il pagamento a favore dei 15 dipendenti, ed evitare le due giornate di sciopero il prossimo 16 e 17 febbraio.

Siamo abbastanza fiduciosi sull’esito della procedura che sta proseguendo così come avevamo chiesto al Comune.

received_136662327048999

Anche se questo non cancella le numerose problematiche, in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, che ancora insistono sul cantiere, e che saranno oggetto delle prossime rivendicazioni, non appena saranno ripianate le condizioni economiche di tutti i dipendenti.

received_136662280382337

Distinti saluti.

 

Teverola 06.02.18

                           F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA

Comunicazione Team stipendi 2018 (1)

123.2018_Vitulazio_pagamento sostitutivo

1595 - Cant. R.s.u. Vitulazio - Richiesta Applicazione Poteri Sostitutivi -Comune di Vitulazio

FLAICA CUB CASERTA – ORTA DI ATELLA: SI AVVIA VERSO LA CONCLUSIONE LA VERTENZA

protesta cite orta-2

CANTIERE R.S.U. ORTA DI ATELLA

COMUNICATO STAMPA

 

 

 

IL PUNTO DELLA SITUAZIONE

 

Siamo fiduciosi!

Con la Delibera n. 2 del 08 gennaio u.s., finalizzata alla risoluzione del contratto con il Consorzio CITE, il Commissario Straordinario Dott. V. Lubrano ha incaricato i Dirigenti Comunali a predisporre anche gli atti necessari per proseguire il servizio con altra azienda attraverso le procedure di affidamento temporaneo.

Un atto che, seppur un leggero ritardo, lascia intendere che siamo vicini alla risoluzione della problematica che ha messo a dura prova la pazienza degli operatori ecologici, che hanno trascorso tristemente le festività di fine anno con le proprie famiglie, ma anche i cittadini chiamati a sopportare l’ennesima emergenza rifiuti.

Per cui, la riunione fissata dal Consorzio CITE per l’11 gennaio p.v., potrebbe rappresentare l’occasione per iniziare ad affrontare il discorso economico connesso al pagamento delle retribuzioni ed alla liquidazione ma anche un ultimo incontro prima del passaggio di cantiere.

È doverosa, però, una puntualizzazione su quanto affermato dal giornalista del TG3 Campania nel servizio andato in onda giorno 6 gennaio, nel quale si paragonava il servizio di raccolta differenziata del Comune di Orta di Atella a quello del Comune di Cardito facendo riferimento al personale, agli abitanti ed al costo complessivo del servizio stesso.

Bene a tal proposito ci siamo documentati e, ad onor del vero, è giusto puntualizzare che in realtà i dipendenti complessivamente utilizzati per effettuare i servizi di raccolta nel Comune di Cardito sono circa 45, suddivisi in 13 lavoratori storici provenienti dal Consorzio Unico di Bacino con l’aggiunta di circa 32 Lavoratori Socialmente Utili, presenti sul medesimo Comune, inoltre, il Comune di Orta di Atella è composto di circa 27.000 abitanti e si estende su una superficie di circa 10 Km², mentre il Comune di Cardito è composto da circa 22.000 abitanti e si estende su una superficie di circa 3 Km², per cui appare evidente la concentrazione di abitanti in una zona molto più ridotta rispetto alla vasta area da servire del Comune di Orta di Atella. Infine il Comune di Cardito ha appaltato solo il servizio di raccolta e trasporto di rifiuti, diversamente da quelli appaltati dal Comune di Orta di Orta di Atella che risultano essere molti di più (Spazzamento manuale e meccanico, raccolta e trasporto rifiuti, verde, pulizia delle caditoie, ecc..)

Augurandoci che la tematica sopportata dagli operatori ecologici di Orta di Atella si risolva presto, contiamo in una più attenta informazione nei futuri servizi resi dalla TV di Stato auspicando siano più dettagliati e meno allegri.

Distinti saluti.

                           F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA

FLAICA CUB CASERTA – VITULAZIO: SCIOPERO IL 16 GENNAIO

received_136662280382337

COMUNICATO STAMPA – CANTIERE R.S.U. VITULAZIO

SCIOPERO IL 16 GENNAIO

Considerato che allo stato attuale non è giunta alcuna notizia ufficiale dall’azienda circa il pagamento della 13° e del rateo di 14° mensilità è stata indetta una prima giornata di sciopero per il prossimo 16 gennaio.

20171028_110320
Auspichiamo in un ribaltamento di uno stato di cose che sta producendo serie difficoltà agli operatori ecologici di Vitulazio, soprattutto ai quattro dipendenti che non hanno percepito nemmeno la retribuzione di novembre, uno spiacevole episodio che non fa che rafforzare le ragioni per cui è stato proclamato lo stato di agitazione lo scorso 16 dicembre.

received_136662327048999
Pronti ad un’altra mobilitazione ben più clamorosa a difesa di tutti i lavoratori che hanno visto passare amaramente le feste di fine anno, sopportando il peso maggiore per non aver ricevuto nemmeno un pagamento.

Decisi a rivendicare con forza il diritto ad un trattamento equo per tutti i lavoratori, l’azienda deve smetterla di utilizzare due pesi e due misure, questo vale per le contestazioni, i provvedimenti, le disposizioni dei turni di lavoro, i pagamenti, ecc…

received_136662373715661
Consapevoli che la LEGGE sia dalla nostra parte, per cui, lotteremo senza retrocedere di un passo, senza escludere nulla, per ottenere i diritti di tutti i lavoratori, principalmente quelli che tutte le mattine si alzano per recarsi al lavoro e chiedere dignitosamente il giusto compenso.

Disposti a trattare su tutte le tematiche tranne quella riferita ai pagamenti degli stipendi, lo avevamo ampiamente rappresentato alla Commissaria Prefettizia Dott.ssa D. Chemi nella scorsa riunione tenuta presso il Comune di Vitulazio.

Sciopero inevitabile per sostenere i lavoratori in questa che si prospetta come una lunga lotta.

IMG_20170520_181228_564
Distinti saluti.

F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA

FLAICA CUB CASERTA – ORTA DI ATELLA: “OLTRE AL DANNO SI PROSPETTA LA BEFFA” IMMEDIATO INTERVENTO A DIFESA DEI LAVORATORI

IMG_20170520_181228_564

COMUNICATO STAMPA ORTA DI ATELLA

Si complica la situazione degli operatori ecologici di Orta di Atella.
Sembra che il Comune abbia intenzione di affidare il servizio di somma urgenza ad una azienda con propri operai.

Per cui oltre al sdanno potrebbe configurarsi una beffa per i lavoratori, attualmente in ferie forzate, senza mezzi, senza azienda e soprattutto senza stipendi.

La FLAICA CUB ha inviato una nota al Commissario Prefettizio invitando principalmente lo stesso a rivedere tale disposizione, nel contempo ad obbligare l’azienda ad interrompere il periodo di ferie forzate imposto ai dipendenti provvedendo al noleggio solo degli automezzi.

Siamo d’accordo al ripristino della condizione igienico sanitaria, siamo d’accordo al riavvio della raccolta rifiuti, ma non siamo d’accordo all’affidamento a caldo, ovvero noleggio di automezzi con operatore.

È pur vero che gli operatori sono senza stipendi, hanno trascorso un triste Natale e quasi sicuramente trascorreranno anche un triste fine anno, ma è altrettanto vero che da cittadini atellani orgogliosamente rivendicano il diritto al lavoro e sentono il dovere di dare proprio contributo in un momento delicatissimo per il proprio posto di lavoro, per questa ragione hanno sollecitato un nostro intervento.

Distinti saluti

F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA

FLAICA CUB CASERTA – VITULAZIO: “SCANDALOSO” LA TEAM 3R AMBIENTE LASCIA 4 OPERAI SENZA STIPENDIO – PRONTA LA DENUCIA ALLA I.T.L.

received_136662373715661

COMUNICATO STAMPA – CANTIERE R.S.U. VITULAZIO

 

 

SCANDALOSO!!!!!

LA SOCIETA’ TEAM 3R AMBIENTE

LASCIA SENZA STIPENDIO 4 OPERAI

 

Appare davvero inconcepibile come un’azienda in pochi mesi di attività abbia collezionato una lunga serie di violazioni e inosservanze contrattuali, senza preoccuparsi delle inevitabili conseguenze negative che questo ne comporta.

Ancora una volta ci ritroviamo a dover descrivere l’ennesima, inspiegabile, immotivata disposizione adottata dalla Team 3R Ambente.

Quattro padri di famiglia che, dopo aver trascorso un triste natale privati anche di regale una gioia ai propri figli, debbano sopportare un amaro capodanno dal sapore di una ritorsione da parte dell’azienda perché attivisti del sindacato FLAICA CUB.

Per queste ragioni abbiano sollecitato Comune, Commissario e Prefetto affinché si possa addivenire nel più breve tempo possibile ad una risoluzione di questa che sembra una palese discriminazione.

Diversamente siamo pronti a denunciare la Team 3R Ambiente in tutte le sedi deputate al rispetto della legge e dei contratti collettivi del lavoro.

Pertanto, per quanto ci riguarda, resta confermato lo stato di agitazione in attesa di proclamare lo sciopero che avverrà sicuramente nel mese di gennaio 2018.

Distinti saluti.

 

                           F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA

FLAICA CUB CASERTA-VITULAZIO: PAGATA LA RETRIBUZIONE DI NOVEMBRE ADESSO SI PUNTA ALLA 13° “PER EVITARE LO SCIOPERO A GENNAIO”

received_136662280382337

COMUNICATO STAMPA – CANTIERE R.S.U. VITULAZIO

Pagati solo gli stipendi di novembre

Primo, ma significativo, risultato raggiunto nella odierna giornata gli operatori ecologici del cantiere di igiene ambientale di Vitulazio hanno finalmente visualizzato gli stipendi di novembre.

Un timido passo avanti ma siamo lontani dalla risoluzione della problematica e la revoca dello stato di agitazione.

received_136662327048999

Infatti l’azienda deve ancora corrispondere la tredicesima mensilità, un rateo di quattordicesima e gli assegni familiari per evitare lo sciopero a gennaio.
A questa difficile situazione oggi va ad aggiungersi anche una grave carenza di automezzi per la raccolta dei rifiuti, fronteggiata dall’azienda con la programmazione di un turno di lavoro pomeridiano.

received_136662373715661

Disposizione contestata immediatamente in quanto prodotta senza alcun confronto sindacale, per cui, risultano sconosciuti i motivi e soprattutto i criteri che l’azienda adopererà per stabilire il personale da impiegare di pomeriggio, sempreché la disposizione sia legittima nel rispetto di quanto previsto dal Capitolato Speciale di Appalto.
Per queste ragioni abbiamo inviato la missiva anche al Comune di Vitulazio.

27/12/2017

F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA

FLAICA CUB BENEVENTO – CERRETO SANNITA: “LA ECOJUNK NON PAGA GLI STIPENDI” PROCLAMATO LO STATO DI AGITAZIONE

17426355_1854935518091485_605998152599505779_n

COMUNICATO STAMPA CERRETO SANNITA

Chiesto l’intervento della Prefettura di Benevento perché la Ecojunk non ha ancora pagato lo stipendio di novembre.

Ad appena un mese dall’insediamento della società Ecojunk gli operatori ecologici di Cerreto Sannita si ritrovano ad affrontare con grande incertezza gli ultimi giorni dell’anno, l’azienda non ha risposto alla richiesta di informazioni circa il pagamento della retribuzione di novembre e i due ratei di tredicesima maturati dai lavoratori assunti agli inizi del mese di novembre.

Una problematica inaspettata, infatti non potevamo mai immaginare che al primo pagamento l’azienda si sarebbe sottratta, anche se il sospetto era nell’aria.

Pertanto, nell’attesa di ricevere la necessaria convocazione da parte della Prefettura di Benevento per esperire il tentativo obbligatorio di conciliazione, nei prossimi giorni saranno proclamate le più opportune azioni di lotta sindacale a tutela di tutti i lavoratori.

È inaccettabile che un’azienda, oltretutto al primo mese, lasci senza stipendio intere famiglie a ridosso delle festività di fine anno, auspichiamo in un rapido e positivo intervento del Prefetto.

Benevento 18.12.17

F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. BENEVENTO

FLAICA CUB CASERTA – SESSA AURUNCA: DENUNCEREMO LA BUTTOL S.R.L. ” INTANTO CONTINUANO LE RITORSIONI AI DANNI DEL NOSTRO RAPPRESENTANTE SINDACALE”

na58

COMUNICATO STAMPA – CANTIERE R.S.U. SESSA AURUNCA

L’azienda Buttol s.r.l, dopo aver messo in ferie forzate il malcapitato dipendente, il quale veniva impiegato da solo ad effettuare la raccolta e lo spazzamento nella frazione di Baia Domizia, adesso tenta di allontanare lo stesso dal cantiere r.s.u. di Sessa Aurunca, attraverso la notifica di un ordine di trasferimento presso un cantiere della Provincia di Firenze di cui non siamo in grado di accertare l’esistenza.

Un grave comportamento antisindacale dai retroscena inquietanti, una palese ritorsione dopo le dovute denunce per una disposizione discriminatoria che rischiava di compromettere il servizio di raccolta rifiuti nella frazione di Baia Domizia, per questi ed altri motivi che per ovvi motivi ci riserviamo di diffondere, la società Buttol s.r.l. sarà chiamata a rispondere penalmente per i reati di stalking occupazionale e di mobbing sul lavoro, una persecuzione reiterata ai danni del lavoratore, colpevole solo di aver visto riconosciuto, da un Giudice del Tribunale del Lavoro, il diritto ad essere riassunto dalla società Buttol s.rl.

Auspichiamo in un rapido intervento delle autorità compulsate, al fine di giungere definitivamente ad una risoluzione della problematica vissuta dal lavoratore, vittima di numerose vessazioni, decisi a non mollare dinanzi alle ingiustizie e tanta violenza gratuita.

Distinti saluti.

Teverola 18.12.17

F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA

« Older Entries