Category Archives: Senza categoria

I lavoratori della Campania aderiscono all’assemblea del 23 settembre

Assemblea-23-9-2017

 

Cub, Sgb, SI Cobas, Usi-AIT, Slai Cobas.
COSTRUIAMO LO SCIOPERO GENERALE DEL 27 OTTOBRE 2017
– Abolire le disuguaglianze salariali, sociali, economiche, di genere e nei confronti delle donne, e degli immigrati.
– Forti aumenti salariali, riduzione generalizzata dell’orario di lavoro, investimenti pubblici per ambiente e territorio.
– Pensione a 60 anni o con 35 anni di contributi. Abolire la legge Fornero.
– Fermare le privatizzazioni e le liberalizzazioni.
– Diritto universale alla salute, all’abitare, alla scuola, alla mobilità pubblica e tutele reali di reddito per i disoccupati.
– Difendere il diritto di sciopero con l’abolizione delle leggi che lo vincolano.
– Rigettare l’accordo truffa del 10 gennaio 2014 sulla rappresentanza.
– Contrastare ogni tipo di guerra e le spese militari.

17-8-Assemblea1

FLAICA CUB CASERTA – CALVI RISORTA: PRONTI A SOSPENDERE IL SERVIZIO A TEMPO INDETERMINATO

ecologica pugliese protesta stipendi 3-3

                        COMUNICATO STAMPA CALVI RISORTA

 

 

ESAURITA LA PAZIENZA DEGLI OPERAI

Riteniamo che la misura sia colma e che la pazienza dei lavoratori sia compromessa, l’aria respirata stamane durante la seconda assemblea presso il cantiere r.s.u. di Calvi Risorta era davvero pesante.

 

UN AMMINISTRAZIONE APPENA INSEDIATA AVREBBE DOVUTO PREVEDERE

I lavoratori, quasi tutti monoreddito, dal 15 giugno non percepiscono reddito, per cui è seriamente compromessa anche la condizione economica familiare, ad aggravare la situazione, che delinea uno scenario per nulla confortante è la questione relativa alla mancanza di un dirigente per produrre i documenti necessari a predisporre i pagamenti in favore dell’azienda.

 

UN AZIENDA SULL’ORLO DEL FALLIMENTO

L’azienda, dal canto suo, ci ha fatto sapere che a causa dell’accumulo delle fatture non pagate dall’Ente non è nelle condizioni di anticipare altri stipendi anche perché la stessa sta operando in regime di affidamento temporaneo e quindi il rischio per l’impresa è alto.

 

VERSO LA SOSPENSIONE TOTALE DEL SERVIZIO

Pertanto, all’unanimità, stamane è stato deciso di programmare un’ultima assemblea per giovedì 10 agosto durante la quale ci recheremo presso il Comune di Calvi Risorta per un sit-in di protesta e dichiarare la sospensione di tutte le attività a partire da venerdì 11.

 

Adesso Basta!

 

 

                          F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA

FLAICA CUB TELESE TERME: POSITIVO INCONTRO CON LA SOCIETA’ LAVORGNA

placeholder_news_lavorgna_verde

COMUNICATO STAMPA

TELESE TERME

Consideriamo positivo l’esito della riunione tenuta venerdì scorso presso la sede della società Lavorgna S.r.l.
Infatti, dopo circa due ore di confronto, l’azienda ha ritenuto di analizzare seriamente le rivendicazioni rappresentate dai dipendenti del cantiere r.s.u. del Comune di Telese Terme.
Sarà, quindi, esaminata la proposta di distribuire le 38 ore settimanali in sei giorni lavorativi, fermo restando il nostro disappunto per un aumento di ore di lavoro a parità di salario.
Inoltre, in merito alla quota di € 69,00 da versare al Fondo Fasda, del quale nessun dipendente era conoscenza del funzionamento dello stesso, per cui abbiamo proposto di valutare una diversa distribuzione che sia finalizzata a favorire il reddito dei lavoratori.
Infine è stata resa in esame la richiesta di adeguamento degli aumenti parametrali di tipo A per gli operatori inquadrati a parametro B i quali hanno raggiunto o superato il periodo di 5 anni, e di conseguenza il riconoscimento dell’esatto importo riferito agli scatti di anzianità.
Con una buona dose di ottimismo auspichiamo in un percorso condiviso con l’azienda Lavorgna s.r.l., poiché riteniamo che sia rappresentata da persone competenti ed equilibrate che con atteggiamento costruttivo hanno contribuito al buon esito dell’incontro.

FLAICA CUB BENEVENTO: CONTINUA IL BRACCIO DI FERRO CON L’ASIA ” RITIRATA PATENTE AD UN DIPENDENTE”

logon

COMUNICATO STAMPA BENEVENTO

 

In attesa dell’intervento ispettivo richiesto all’Ispettorato del Lavoro di Benevento, si continuano a registrare disagi per i dipendenti dell’Asia di Benevento.

Infatti ci è stato riferito che una parte di lavoratori (Interinali) sono sprovvisti di D.P.I. (Dispositivi di Protezione Individuali) e di conseguenza del servizio lavanderia, un episodio grave che la FLAICA CUB è disposta a difendere rivendicando il diritto di uguaglianza oltre ad essere l’ennesima violazione delle normative disciplinate dal D.lgs. 81/08.

Purtroppo, nonostante le nostre segnalazioni, ignorate dall’azienda, relativamente alla carenza del parco automezzi, vecchio e inadeguato, hanno causato nei giorni scorsi il ritiro della patente ad un autista dalla polizia stradale, la quale riscontrava una serie di anomalie all’automezzo fornito in dotazione dello sfortunato lavoratore, per il quale la FLAICA CUB esprime solidarietà ed un adeguato sostegno in caso di necessità.

Inoltre stiamo verificando le informazioni ricevute circa la scelta di affidare ad officine esterne la riparazione degli automezzi, una disposizione che se venisse confermata configurerebbe una duplicazione dei costi, ovviamente a carico dei cittadini beneventani già vessati da una tassa sui rifiuti tra le più alte in Italia.

L’insediamento del nuovo Amministratore Unico non ha sortito gli effetti da noi sperato, al momento risulta inconcludente l’operato rispetto a tematiche così delicate che la FLAICA CUB Benevento sta sottolineando e rappresentando ormai da alcuni mesi.

Per questo pensiamo che l’unica strada da percorrere sia l’organizzazione dei lavoratori attraverso un sindacato non concertativo, non opportunista e che abbia a cuore l’interesse della maggioranza dei lavoratori e non quello di piccoli gruppi o di profili professionali specifici, per dare migliori prospettive al futuro dei lavoratori, in un settore particolarmente delicato per la salute pubblica dei cittadini come quello dell’igiene e dello smaltimento dei rifiuti.

FLAICA CUB CASERTA – CAPUA: PROSEGUE LA LOTTA CONTRO LA ECOLOGIA FALZARANO

ecologica pugliese protesta stipendi 3-3

COMUNICATO STAMPA CAPUA

Ci risiamo.

L’Azienda non riesce a pagare gli stipendi ed i dipendenti tornano sul piede di guerra.

Un reiterato modo di agire che purtroppo grava non poco sulle spalle delle famiglie monoreddito che normalmente, con gli stipendi, a malapena riescono ad arrivare alla terza settimana del mese.

La FLAICA CUB Caserta si vede costretta ad intervenire, nuovamente, per la situazione di disagio che interessa tutto il personale dipendente del Comune di Capua per il regolare pagamento degli stipendi, nonostante la maggior parte dei lavoratori sia iscritto ad altri sindacati.

Le rassicurazioni, ricevute dall’azienda, non si sono concretizzate, per cui lo sconforto tra i lavoratori aumenta producendo incontrollate proteste spontanee.

Si ribadisce che il mancato pagamento degli stipendi rappresenta un inadempimento del datore di lavoro, motivo per il quale il lavoratore potrebbe richiedere eventuale risarcimento dei danni derivanti dal fatto che nel frattempo non è stato in grado di far fronte ai suoi impegni economici, problematica che colpisce specialmente le famiglie monoreddito.

Pertanto, a tutela del personale, la FLAICA CUB è pronta a depositare una messa in mora all’azienda per il tempestivo pagamento delle retribuzioni dei mesi di Marzo e Aprile riservandoci, in caso di ulteriore ritardo, di tutelare la posizione dei dipendenti presso le autorità competenti, chiamando a responsabilità del danno causato i soggetti che avessero contribuito con propri atti o omissioni al rallentamento del procedimento de quo.

Nel frattempo nei giorni scorsi abbiamo trasmesso due distinte segnalazioni al Nucleo Operativo Ecologico (N.O.E.) e all’ASL distretto di Caserta per chiedere un intervento di verifica delle condizioni igienico sanitarie in cui sono costrette ad operare gli operatori.

Nella giornata odierna si è tenuto un incontro con il Sindaco Centore al quale abbiamo rappresentato lo stato di difficoltà che attraversano gli operatori ecologici e l’inquietante atteggiamento silenzioso con il quale i sindacati maggioritari si occupano della questione.

A dir poco scandoloso…!

FLAICA UNITI C.U.B. CASERTA

CONFEDERAZIONE UNITARIA DI BASE

 

CUB POSTE: Posta a giorni alterni, ecco l’email per segnalare i disservizi a Agcom

slg

Prosegue l’azione dell’Anci a tutela del servizio postale che riveste una funzione di presidio in particolare nei piccoli Comuni e nelle Aree montane e interne che rappresentano oltre il 60% del Paese. Dopo essersi schierata contro la privatizzazione di Poste Italiane, l’associazione dei comuni italiani segnala che l’Agcom, anche per questa terza fase di attuazione del modello di recapito a giorni alterni, ha messo a disposizione la seguente casella di Posta Elettronica Certificata recapitogiornialterni@cert.agcom.it per ricevere le segnalazioni dei sindaci dei Comuni che vivono i disservizi causati dal nuovo modello di recapito a giorni alterni. Ecco l’elenco dei Comuni interessati dalla corrispondenza a giorni alterni.

ANCI: fondamentale continuare a monitorare ogni eventuale disservizio

“Occorre valorizzare la capillarità della rete postale e le potenzialità dei servizi in formato elettronico, offrendo al cittadino nuove opportunità e mantenendo la ‘prossimità’ di uno dei servizi maggiormente sentiti sul territorio nazionale, compreso il recapito della corrispondenza in linea con le direttive comunitarie su tale specifica modalità”, ha dichiarato Massimo Castelli, delegato nazionale ANCI Piccoli Comuni.

 “È fondamentale continuare a monitorare ogni eventuale disservizio, evitare le chiusure o la riduzione degli orari degli uffici postali, risolvere il problema specifico della consegna della corrispondenza a giorni alterni, segnalare a Poste ed alle autorità competenti anche le singole problematiche che i Sindaci ci riportano e dovute a volte al malfunzionamento di un singolo ufficio postale; tutto ciò è possibile grazie ad un nuovo metodo di confronto instauratosi – tra le rispettive rappresentanze interessate – all’indomani dell’apertura di un tavolo nazionale con il Governo presso il Dipartimento degli Affari Regionali e le Autonomie” ha concluso Castelli.

Antonio Nicita (Agcom): “l’Autorità pronta a intervenire in caso di criticità”

“L’Autorità, come specificato nella relativa delibera del 2015, segue con un monitoraggio costante l’andamento del recapito a giorni alterni nelle diverse fasi in cui si esso si esplica, inclusa l’ultima fase che non risulta ancora avviata. Nella delibera del 2015, infatti, l’Autorità si è riservata di intervenire in qualunque momento sul piano laddove si dovessero manifestare criticità. Negli scorsi giorni è stato anche messo disposizione di cittadini uno specifico indirizzo dedicato di posta elettronica certificata per eventuali immediate segnalazioni. In particolare, l’Autorità valuterà in che misura eventuali disservizi sul recapito siano riferiti o limitati ai territori con consegna infrasettimanale, ovvero imputabili a caratteristiche tecniche di carattere generale ma distinte da effetti imputabili agli eventi sismici e meteorologici, ad agitazioni del personale interno”, ha dichiarato a key4biz Antonio Nicita, commissario dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni.

Per approfondire e sapere tutto su Poste Italiane, dall’eventuale privatizzazione al fronte del NO.

FLAICA CUB BENEVENTO:CANTIERE R.S.U. LIMATOLA – CHIESTO AL SINDACO DI INDIRE UN CONSIGLIO COMUNALE APERTO

li2-2

Prosegue la vertenza che vede coinvolti gli operatori ecologici del Comune di Limatola, i quali assieme alle famiglie hanno chiesto al Sindaco di indire un Consiglio Comunale aperto attraverso la nostra organizzazione sindacale per un confronto costruttivo tra cittadini della stessa città.

0622-Cant. R.s.u. Limatola - Richiesta Consiglio Comunale Aperto - Comune di Limatola
« Older Entries