CUB NapoliFLAICA Uniti CUB

Cantiere Enel: La FLAICA CUB accoglie la vertenza dei lavoratori del Multiservizi Vigilanza che lottano per i loro diritti!

I lavoratori dell’indotto Enel che prestano servizio come vigilanza non armata presso le strutture della multinazionale energetica, da circa un mese si ritrovano senza percepire il reddito.

Come raccontato dai nuovi iscritti alla nostra Organizzazione, sono numerosi i tentativi di privare i lavoratori dei propri diritti che, da anni, sono costretti a intraprendere vertenze legali per la loro tutela; questa volta, il tutto si sta evolvendo negativamente con la complicità dei confederali; poichè, l’ azienda capofila: Cosmopol S.p.A. vincitrice dell’ appalto Enel dal 2013, ma dato in subappalto alla Hexiss s.p.a. che applicava il CCNL Multiservizi previsto nel bando di gara, dal 1 luglio 2020, dopo 7 anni di subappalto, con la rettifica della commessa in essere, concordata con l’ esecutore dell’ Esercizio, la ditta appaltatrice ha assunto la gestione unica del servizio e vuole cambiare, ha già imposto sia la tipologia contrattuale riconoscendo il suo CCNL applicato di vigilanza privata e servizi fiduciari e sia il cambiamento di mansioni per i lavoratori che, da oltre 15 anni, come sopracitato all’ inizio del nostro volantino, prestano servizio presso l’ ente di produzione energetica, partecipata anche dallo Stato italiano.

In questo momento, i lavoratori, sono messi da parte per non aver accettato una conciliazione a condizioni prettamente aziendali mirate a cancellare con una firma tutti i diritti finora acquisiti, soprattutto l’ art. 4 del CCNL Multiservizi o la dichiarazione del nulla a pretendere (art. 411 c.p.c ), messi da parte vuol dire: essere in un contesto vessatorio poichè non risultano né licenziati e né inquadrati contrattualmente, nonchè privi di qualsiasi sussidio economico per poter vivere.

Insomma, le solite esternalizzazioni che tentano in tutti i modi di lucrare sulla pelle di operai che temono di perdere dopo anni, il loro reddito percepito e loro mansioni, come giustamente viene evidenziato in questo passaggio di cantiere.


La FLAICA CUB farà il possibile per sostenere la vertenza già aperta dai lavoratori che, proprio oggi, hanno riposto la loro fiducia alla nostra Organizzazione Sindacale.



La lotta di classe, ovunque, è la nostra priorità e siamo noi, lieti di dare il benvenuto a tutti coloro che fanno il possibile per non arrendersi mai davanti alle scelte scellerate dei padroni!

Napoli, 30 luglio 2020

FLAICA Uniti CUB Napoli