FLAICA Uniti CUB

Appalto Multiservizi Telecom Italia Napoli: I nuovi padroni non rispettano i lavoratori e mancano il confronto con la FLAICA CUB!

La FLAICA CUB apre lo stato di agitazione con relativa procedura di raffreddamento per le criticità dell’ appalto, con sit-in e assemblea retribuita il giorno 29 luglio.

Di seguito le motivazioni:

La scrivente O.S. in riferimento ai dipendenti nostri iscritti occupati  nell’appalto pulizie Telecom Tim Italia S.p.A di Napoli e Provincia, non ha ricevuto risposte,  dove si chiedevano incontri e spiegazioni e documentazioni  in merito  alle criticità del medesimo appalto iniziato il 01/07/2020, dove sono impiegati 103 lavoratori. La scrivente O.S. era presente al cambio di appalto  quindi firmataria di quel cambio di appalto.

La discriminazione di questa ATI non solo e palese verso la nostra O.S, ma la fa da  padrona sia sull’appalto che sui lavoratori, addirittura si chiamano i lavoratori un giorno prima per coprire i servizi a loro affidati dalla committente, che ad oggi ci ha sempre letto per conoscenza ma non è mai  intervenuta  per  far rispettare il capitolato di appalto, ad oggi abbiamo il 80% del personale  che non ha ripreso il servizio ne quando lo riprenderanno,  non sappiamo chi dal 01/07/2020 pagherà questi lavoratori,  non conosciamo gli inquadramenti del personale assunto, non siamo a conoscenza quale personale e stato impiegato per lavorare, visto che le sedi Telecom sono operative, non siamo a conoscenza quando l’azienda emetterà i bonifici di pagamento dei lavoratori e la modalità di emissione dei cedolini paga, non siamo a conoscenza quando i lavoratori firmeranno i contratti di lavoro,  non sono stati consegnati i DPI agli stessi, ne tantomeno sono state espletate le visite mediche, non si conosce a che titolo le aziende hanno inserito nell’appalto personale esterno e, rimanendo a casa i lavoratori storici, se questo è il modo corretto di  iniziare  un appalto allora significa che siamo alla frutta, aziende che la fanno da padrona in casa d’altri, si sta creando un disagio sociale importante che non può essere sottovalutato, ci sono nuclei familiari da portare avanti, e con questo fare borderline sicuramente non si andrà da nessuna parte, in condivisione con le nostre rsa si comunica l’attivazione dello stato di agitazione di tutto il personale interessato, unitamente all’attivazione della Procedura di Raffreddamento, prevista dall’ art. 2 comma 2 legge 146/90 e ss.mm.ii.; la scrivente O.S. attiverà tutti gli strumenti legali nelle sedi opportune  per la difesa e i diritti dei lavoratori.

Inoltre, i dipendenti manifesteranno in un Sit-in pacifico con i dovuti distanziamenti sociali come da decreto legge, il giorno 29 Luglio 2020 dalle ore 10:00 alle ore 13:00, nei pressi della Sede Tim Telecom Italia al Centro Direzionale Isola F/6 Napoli, dove terranno anche un assemblea retribuita con lo stesso orario sempre presso la sede della Committente, per recante oggetto:

Mancato rispetto del capitolato di appalto, procedure anomale, mancato confronto con la O.S. da parte dell’ATI Team Service/Snam Lazio Sud.

Napoli, 28 luglio 2020

FLAICA CUB Napoli