FLAICA Uniti CUB

FLAICA CUB Campania: Disattese da parte della Regione Campania le richieste dei lavoratori stagionali del turismo, abbandonati completamente dalle istituzioni.

L’otto luglio andremo a manifestare a Roma davanti a Montecitorio per chiedere dignità nel trattamento dei lavoratori del settore e garanzie per il futuro…

Non era scontato, ma era una opzione. Quella di far finta di accontentare i lavoratori stagionali. Di fare finta che la loro richiesta fosse sentita per tentare di smorzare il dilagare di mal contento generale di una classe lavoratrice per il trattamento vergognoso che stanno ricevendo tutti i lavoratori stagionali del turismo in questi ultimi mesi. Oserei dire tranquillamente in questi ultimi anni dall’inserimento del job act ad oggi. I lavoratori stagionali sono passati da essere invisibili a inesistenti.

L’assessore Regionale al Turismo della Regione Campania, il 23 di giugno, davanti ai rappresentanti dei diversi territori di vocazione turistica della Regione Campania e alle diverse categorie di lavoratori di tutti i settori del turismo, si era impegnato a sostenere fattivamente la loro richiesta di un nuovo tipo di ammortizzatore sociale che venisse incontro a tutte le esigenze odierne dei lavoratori del settore. Doveva interpellare gli altri assessori regionali per intavolare un tavolo tecnico che lavorasse al produrre questa proposta di nuovo ammortizzatore sociale. Purtroppo passati 10 giorni di totale è assordante silenzio e di numerose richieste da parte nostra, nessun tavolo è stato fissato, nessun lavoro congiunto è stato predisposto, i lavoratori del settore , soli erano e soli sono rimasti.

Questa scelta politica dell’istituzioni di abbandonare i lavoratori del settore, non è purtroppo nuova. In questo paese, cambiano i governi, i colori dei partiti, ma tutti quanti hanno un comune denominatore, dimenticarsi dei lavoratori che hanno problemi.

Noi non ci fermiamo caro assessore Matera. Mercoledì 8 luglio andremo a manifestare nuovamente davanti al parlamento per sostenere i lavoratori che lei insieme ai suoi colleghi regionali avete dimenticato. A noi non interessa un bonus più o uno meno. Noi abbiamo una dignità e come tale vorremo essere trattati. Sappia caro assessore che se necessario, torneremo in piazza davanti alla regione Campania, è questa volta non sarà la promessa di un tavolo finto a placcare la rabbia dei lavoratori.

Napoli, 02/07/2020

FLAICA CUB CAMPANIA