CUB NapoliFLAICA Uniti CUB

FLAICA Uniti CUB: Criticità per i lavoratori nell’ area portuale di Napoli, richiesta incontro con l’ azienda che gestisce l’ appalto di Sorveglianza non armata.

Richiesta incontro urgente. Mancata sicurezza sui luoghi di lavoro, mancata consegna dei DPI Legge 81.2008 / Appalto: zona Portuale di Napoli, indotto Multiservizi.

La scrivente O.S. vi significa quanto segue:

da un lungo confronto con i lavoratori dell’appalto “nell’ambito portuale ricadente sotto la giurisdizione dell’Autorità portuale di Napoli, come in oggetto, le problematiche che interessano, i nostri iscritti, sono di molteplice organizzazione tecnico-lavorativa, nonché amministrativa, di seguito, illustriamo i punti a noi più significativi, da risolvere con urgenza:

Disparità Contrattuali:

I lavoratori, sono inquadrati come da declatoria professionale del CCNL Multiservizi, in: Addetto alla portineria con il parametro retributivo Liv. 2. Pertanto, si chiede un allineamento di parametro retributivo a tutti i dipendenti.

Sicurezza:

I lavoratori, attualmente, in base alla mole di mansioni che gli vengono corrisposte, soprattutto quella maggiormente rilevante della: sorveglianza, non hanno mai svolto un corso di “Piano di Security” per avere, come ben sappiamo, una visione abilitante atta ad individuare un pericolo e tutelare la propria incolumità.

Le divise non sono adeguate, il ricambio non è regolare, ci vuole un vestiario idoneo per tutelare i dipendenti dagli agenti atmosferici e climatici.

I lavoratori, denunciano mancanze di DPI, inerenti proprio alla situazione emergenziale che ha colpito l’intero globo, quindi, chiediamo fin da questa comunicazione che a tutti i lavoratori vengano date le protezioni individuali come da dpcm del 26 aprile 2020, utili a tutelarli da possibili contagi poiché il SARS Cov-2 è ancora in circolazione.

La riduzione dell’orario di lavoro (ROL):

Ai lavoratori, come da loro segnalato, vengono sottratte ore di ferie non godute, senza autorizzazione e senza averne usufruite.

Spostamenti all’ interno dell’area portuale:

I lavoratori ci segnalano che, durante le ore lavorative, utilizzano propri mezzi per spostarsi da un varco all’ altro dell’area portuale;

Lavoro notturno:

I lavoratori che prestano servizio dalle 22.00 alle 06.00, che si occupano di sorveglianza, ci segnalano che al varco Immacolatella, sono soli e senza un supporto e, per usufruire dei servizi igienici, sono costretti a lasciare il proprio posto di lavoro senza controllo.

Mancanza servizi igienici:

Si richiede, ove possibile, un’istallazione di bagni chimici per poter consentire al personale in servizio dell’utilizzo di tale servizio nelle proprie vicinanze.

Codeste osservazioni, riportate dal documento redatto dalla nostra Organizzazione Sindacale, sono motivate da uno spirito collaborativo e di miglioramento della vita lavorativa dei nostri iscritti dipendenti della Vostra spettabile Azienda.

Siamo certi e fiduciosi che si possano trovare al più presto, soluzioni motivate nell’ armonizzare il personale con le dovute correzioni a voi poste, e portare maggiore sicurezza nei luoghi di lavoro a tutela del personale Vostro dipendente.

28 maggio 2020

La Segretaria Regionale FLAICA CUB

Acampora Antonella

Il Coordinatore Provinciale FLAICA CUB

Troiano Daniele