CUB CAMPANIACUB P.I. (Pubblico Impiego)

CUB Campania: La Giornata dell’infermiere è al termine…

Siamo al tramonto della giornata internazionale dell’infermiere.

Domani, come sempre sarà un’altra giornata, e domani tantissimi infermieri lavoreranno uguale ad oggi e uguale a ieri, mettendo davanti, la loro coscienza professionale e la loro vita, per aiutare ed assistere chi ha bisogno di aiuto, li abbiamo visti in questi giorni d’emergenza, lavorare senza sosta, stanchi, sviliti, e subito li hanno eretti ad eroi. Si, perché siamo in una società, che ti erge ad eroe solo quando l’attenzione mediatica mette in risalto il sacrificio umano, quando sei sul punto di perdere la vita o l’hai persa, quando le circostanze richiedono di guardarti con gli occhi a favore dell’opinione pubblica, sei un eroe.

Questi lavoratori, queste lavoratrici, diversamente vivono quotidianamente la loro professione come un traguardo costante per sostenere il prossimo, per loro è la normalità essere in prima linea nelle situazioni d’emergenza e tra questi infermieri, ci sono molti professionisti, ancora legati a contratti a termine, sfruttati da anni dalle agenzie interinali, senza prospettiva per un futuro stabile, se non tentare una strada oramai sempre più difficile per un concorso.

Si, ma sono eroi. Gli eroi non vengono trattati senza rispetto dai Direttori Sanitari, non vengono demansionati, non vengono sfruttati da un Sistema Sanitario Nazionale e dalla Regioni, non vengono sottopagati, ancora oggi, a due mesi ed oltre dalla pandemia, sono nei luoghi di lavoro senza aver avuto ancora i protocolli da rispettare per non infettarsi.

Per questo, vogliamo in chiusura di serata, mandare un pensiero a chi ha perso la vita, poiché mandato a lavoro per salvare altre vite, a combattere un virus letale, senza protezioni e senza tutele, e salutiamo tutti gli amici e le amiche del personale sanitario, nella figura dell’infermiere, ringraziandoli sempre e augurandoci che, uniti, si riprenda la lotta di classe per raggiungere obiettivi certi e di soddisfazione personale, preservando la categoria nel diritto e con la consapevolezza di non essere sempre al di sotto della spesa pubblica e dei tagli voluti dai Governi.

12 maggio 2020

CUB Campania