CUB NapoliCUB Trasporti

CUB Trasporti Napoli: Le OO.SS. CUB TRASPORTI, USB, FAISA CISAL, ULSSA, CONFAIL e CESIL della Regione Campania dichiarano lo stato di agitazione.

Le OO.SS. CUB TRASPORTI, USB, FAISA CISAL, ULSSA,  CONFAIL e CESIL della Regione Campania dichiarano lo stato di agitazione presso gli Appalti di pulizia dell’ANM di Napoli in considerazione che la società subentrante nell’appalto, la Coop. Service intende applicare una riduzione dei parametri orari del 40% su tutto il personale. Un dato di per se pretestuoso e illegittimo che non rispecchia per niente quanto necessità l’intero appalto per affrontare l’emergenza pandemia in atto.

Oltretutto, la questione emergenza covid-19, lontano da essere risolta, avrà bisogno sempre di una più alta qualità della igienizzazione, Sanitizzazione e della pulizia,  la quale deve essere migliorata, di fatto riducendo le ore, la ripercussione ricadrebbe conseguenzialmente sulla qualità e l’efficienza dei servizi da garantire a tutto il personale dell’ ANM, lavoratori e soprattutto i viaggiatori.

Pertanto le OO.SS., di rivolgono ancora una volta alla stazione appaltante e al Comune di Napoli, chiedendo un forte intervento in merito, in quanto ciò che le due aziende (uscente e subentrante) vogliono attuare è inverosimile, irragionevole e soprattutto irrispettoso nei confronti di questa platea lavorativa, la quale, nella stragrande maggioranza dei casi sono monoreddito, moltissimi di questi sono già al di sotto della soglia minima di sopravvivenza, e oltretutto per anni hanno dovuto affrontare mille difficoltà per tutte le vicissitudini, che hanno colpito gli appalti di ANM. Lo stato di agitazione sarà la prima iniziativa messa in campo per difendere gli interessi dei lavoratori e dei cittadini. Non si può giocare con la salute in nome del profitto.

14.4.2020                                                      

CUB Trasporti – Usb – Faisa Cisal – Ulssa – Confail – Cesil